Miele aumenta il fatturato globale del 6,5%

Il management del Gruppo Miele

Nel 2020 il Gruppo Miele ha realizzato vendite per 4,5 miliardi di euro, il 6,5% in più rispetto al 2019. “Grazie alla forza del nostro marchio, a una gamma di prodotti di alta qualità e al persistente ampliamento delle attività di marketing digitale, Miele è riuscita a superare di gran lunga il fatturato dell’anno precedente -, ha dichiarato un comunicato della Direzione -. Continueremo a mantenere la nostra rotta e, anzi, a rafforzarla”. Tra le singole categorie, aspirapolvere e prodotti di refrigerazione hanno registrato i tassi di crescita maggiori.
Il fatturato di Miele in Germania ha raggiunto 1,33 miliardi di euro. Ciò rappresenta un aumento dell’8,8% e rappresenta il 29,5% del fatturato complessivo. In forte crescita anche i paesi del Benelux, la Francia, l’Austria e la Svizzera, tutti vicini europei con un fatturato di alto livello, ma anche gli aspiranti paesi dell’Europa dell’Est e, in particolare, la Cina. In altri importanti mercati, i livelli di attività si sono mantenuti grosso modo con quelli dell’anno precedente come, per esempio, negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, nonostante l’allarmante diffusione del Covid-19. Per quanto riguarda i canali di distribuzione, le vendite online hanno registrato il trend più positivo. Infine, Miele ha posto la sua massima attenzione su un’ambiziosa espansione della sua strategia di sostenibilità: raggiungere la neutralità climatica in tutte le località nel 2021.