La nuova etichetta energetica e… Electrolux

Chiara Colombini, Product Line Director Taste: “L’attuale etichetta, introdotta 20 anni fa e ormai obsoleta, ha aiutato nel tempo il consumatore a essere più consapevole dal punto di vista energetico. Con la nuova classificazione avremo un declassamento delle classi energetiche – senza alcuna variazione sul consumo effettivo dell’elettrodomestico – e l’introduzione di requisiti di prestazione più severi. In qualità di leader globale nel campo della sostenibilità, riteniamo che il lancio della nuova etichetta energetica rappresenti un’opportunità per valorizzare il nostro posizionamento e la nostra mission come Gruppo”.
Carlo Samori, Product Line Director Care and Wellbeing: “Il nostro gruppo ha interpretato lo spirito del nuovo regolamento come un’occasione per migliorare la propria posizione di elevata sostenibilità dei prodotti, ponendosi degli obiettivi ambiziosi ulteriori rispetto a quelli richiesti dal regolamento. Lo sviluppo è stato notevole e ha coinvolto non solo la parte produttiva ma anche quella di ricerca.
Inizialmente la nuova scala energetica potrebbe creare confusione, dal momento che non esiste una tabella di conversione immediata dalla vecchia alla nuova etichetta. Per questo i nostri dipartimenti di Marketing e Trade Marketing hanno creato materiali informativi per fornire ai clienti tutti gli strumenti per affrontare prossimi mesi con piena consapevolezza”.