L’indice di sostenibilità Dow Jones conferma l’impegno di Arçelik

Hakan Bulgurlu, CEO di Arçelik

Per il secondo anno consecutivo Arçelik (che detiene i marchi Beko e Grundig) è stata nominata “Azienda Leader del Settore” nella categoria Elettrodomestici durevoli nell’indice di sostenibilità Dow Jones per la Turchia (inoltre, da quattro anni è l’unica società industriale turca presente nella categoria DJSI Emerging Markets).

Arçelik si è proposta di creare (entro il 2030) un sistema di energia rinnovabile da 15 MW nei propri impianti di produzione. Dal 2019 utilizza per le sue attività in Turchia e Romania elettricità verde al 100% e mira sempre più a utilizzare questa elettricità al 100% in tutti gli impianti di produzione globali entro il 2030. Non solo, Arcelik si è posta l’obiettivo – sempre entro il 2030 – di ridurre del 45% l’energia utilizzata per la sua attività produttiva (rispetto ai valori registrati nel 2015 in Africa, Russia, Turchia, Romania, Cina, Thailandia e Pakistan).

Hakan Bulgurlu, CEO di Arçelik, ha dichiarato: “Essere stati selezionati come ‘Azienda Leader del Settore’ nell’indice di sostenibilità Dow Jones, che rappresenta il gold standard nella sostenibilità aziendale, è un risultato importante che dimostra che siamo sulla strada giusta. Siamo orgogliosi di questo successo che abbiamo ottenuto insieme a tutti i nostri dipendenti. Abbiamo stabilito uno standard esemplare da seguire rispetto alle aziende del nostro settore. Grazie all’”Energy Efficient Refrigerators Carbon Credit Finance Project” in Turchia siamo diventati Carbon Neutral per gli anni 2019 e 2020. Nell’ambito di questo progetto, Arçelik, ha infatti ottenuto il diritto a 305.407 tonnellate di crediti di carbonio VCS (Verified Carbon Standard) che abbiamo utilizzato per compensare i nostri 2019 e 2020 globali diretti e indiretti (Scope 1 e 2) per Emissioni di GHG. Abbiamo in programma di investire altri $50 milioni in energie rinnovabili ed efficienza energetica nel prossimo futuro per il bene del nostro pianeta. Insieme ai nostri brand continueremo a progettare prodotti ecocompatibili, ad investire i nostri sforzi per una produzione efficiente, sia in termini di energia che di consumo d’acqua, ed implementeremo progetti sociali in tutto il mondo, contribuendo a combattere lo spreco alimentare e incoraggiando le persone verso una vita più sana. Stiamo ampliando i nostri obiettivi implementando le nostre iniziative di sostenibilità non solo in campo ambientale, ma anche in ambito sociale e di governance. Continueremo a contribuire in attività volte alla protezione del nostro pianeta e incoraggeremo le persone a vivere uno stile di vita più sostenibile”.

Ma Arçelik, caso unico in Turchia, possiede dal 2014 due impianti di riciclaggio WEEE (Waste Electrical and Electronic Equipment), che hanno permesso di ottenere il risparmio energetico di 315 GWh e 6,4 milioni di tonnellate di risparmio idrico (il risparmio generato equivale al consumo giornaliero di elettricità di quasi 39 milioni di famiglie e al consumo di acqua giornaliero di 7,9 milioni di famiglie, riuscendo anche ad evitare circa 155.000 tonnellate di emissioni di CO2.