Accordo ERP Italia-Confcommercio: vantaggi, formazione e consulenza

Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia
Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia

Accordo tra ERP Italia e Confcommercio per la gestione dei RAEE in Italia e in Europa, grazie alla partecipazione strategica del Consorzio con il Gruppo Landbell.

Gli associati di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza si possono appoggiare a ERP Italia per compiere gli adempimenti previsti per la gestione dei rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche e di Pile e accumulatori. Al supporto operativo si aggiungono una serie di vantaggi economici e servizi di formazione e consulenza sulla corretta gestione del fine vita.

In particolare, gli associati Confcommercio hanno la possibilità di ricevere consulenza gratuita sugli obblighi legislativi in capo ai produttori in materia di AEE e/o di Pile e Accumulatori per quanto attiene l’iscrizione ai Registri Nazionali e consulenza Open Scope RAEE per gli obblighi normativi in capo ai Produttori e Distributori.

I servizi offerti da ERP Italia spaziano dall’analisi degli obblighi legislativi ai servizi di Conformità Normativa, dall’iscrizione ai Registri Nazionali dei Produttori alla comunicazione alle Autorità competenti di informazioni relative ai loro adempimenti. Il Consorzio ERP Italia si occupa anche delle pratiche relative alla compilazione e all’invio delle dichiarazioni, delle richieste di iscrizione e registrazione, della tenuta dei registri attinenti alle attività del Sistema e dell’invio di dati relativi alla raccolta, trattamento e riciclo di RAEE/RPA. Al fine di fornire agli Associati del Consorzio un ulteriore supporto digitale per semplificare le operazioni annuali di comunicazione dei dati, è disponibile un’area riservata che permette di inserire in modo semplice e veloce i dati di immesso sul mercato della propria azienda sia per quanto riguarda le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche sia per quanto riguarda le Pile ed Accumulatori.

Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia ha commentato: «Questo accordo, che segue di poco quello con Anima, la Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affine aderente a Confindustria, va nella direzione di cercare di agevolare le aziende italiane nella gestione del fine vita, un’attività complessa che deve rispettare norme e procedure molto dettagliate e che il Consorzio ERP Italia è in grado di garantire. Per questo voglio invitare gli associati di Confcommercio a sfruttare questa opportunità che prevede condizioni favorevoli, con la consapevolezza che i vantaggi saranno per entrambe le parti, ma soprattutto per l’ambiente».