Erion lancia Exceed per la gestione del fine vita degli impianti di climatizzazione

Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom
Giorgio Arienti, direttore di Erion Compliance Organization

Erion vuole incentivare un modello economico circolare anche nel mondo B2B e insieme ai suoi Produttori dell’industria clima, presenta Exceed, un programma di raccolta per la gestione dei RAEE professionali al fine di raggiungere gli obiettivi di raccolta indicati dal D. Lgs. 49/2014, ovvero il target del 65% tra RAEE domestici e RAEE professionali, rispetto all’immesso sul mercato nei tre anni precedenti.

A fronte di un immesso sul mercato italiano delle apparecchiature elettroniche professionali di oltre 300mila tonnellate, la quota di raccolta dei sistemi collettivi organizzati dai Produttori, gli unici in grado di garantire il trattamento adeguato e gli elevati target di recupero e riciclo previsti dalla norma, rimane ancora troppo bassa. L’obiettivo 2020 è di crescere significativamente, anche grazie a Exceed.

«Tra le cause principali del ritardo ci sono la significativa dispersione dei flussi di RAEE professionali, la scarsa ingegnerizzazione dei processi di ritiro e il comportamento borderline degli operatori, che spesso deriva da una scarsa informazione e formazione sulle politiche di tutela ambientale – afferma Giorgio Arienti, Direttore di Erion Compliance Organization – L’obiettivo di Exceed è di intervenire in maniera proattiva nella gestione di questi rifiuti, coinvolgendo direttamente la rete degli installatori qualificati per dare vita a un’attività di filiera che coinvolga e formi tutti i soggetti, e che incentivi lo sviluppo del modello economico circolare anche nel mondo B2B».

La prima fase del progetto prevede la selezione di un gruppo ristretto di 100 installatori clima distribuiti su tutto il territorio nazionale per i quali Erion mette a disposizione know-how e servizi personalizzati: un’App per gestire il ritiro gratuito dei RAEE, anche presso il cliente (appartenente, ad esempio, al servizio dell’industria produttiva, come la metalmeccanica, l’alimentare, ecc.), la semplificazione della gestione documentale, l’iscrizione all’ANGA (Albo Nazionale Gestione Ambientale) e un programma di formazione tramite video e-learning oltre a un call center dedicato per supporto e consulenza.

Exceed rappresenta un valore aggiunto non solo per i Produttori di AEE professionali che così contribuiscono positivamente al raggiungimento degli obiettivi di raccolta offrendo contemporaneamente servizi ad alto valore aggiunto alla propria rete di vendita, ma anche per gli installatori stessi che, grazie a Erion, possono usufruire della semplificazione del loro lavoro, nella totale sicurezza e rispetto della compliance normativa in materia, contando su un partner affidabile.

«Con Exceed c’è un forte coinvolgimento delle reti commerciali dei Produttori, che grazie al DM 65/2010 diventano parte attiva della gestione del fine vita delle apparecchiature professionali. Naturalmente questo comporta delle complessità, perciò Exceed offre semplificazione, formazione e awareness – ha commentato Luciano Teli, Direttore Generale di Erion Professional, Consorzio del Sistema Erion dedicato ai RAEE professionali – Con questo progetto pilota Erion intende configurarsi come partner qualificato per garantire una gestione controllata e dare nuovo impulso all’economia circolare legata al mondo dei rifiuti elettronici partendo proprio dal settore della climatizzazione per poi, ci auguriamo, espandere questo progetto a tutto il mondo dei RAEE professionali».