Geca propone una soluzione smart per rilevare l’inquinamento domestico

Geca propone una soluzione smart per rilevare l’inquinamento domesticoL’inquinamento indoor è un problema sempre più sentito dai consumatori e per far fronte a questa esigenza Geca presenta Yukon, l’innovativa soluzione per il controllo della qualità dell’aria indoor che combina rilevatori di ultima generazione e un software per la gestione dello strumento ed il controllo in remoto per offrire un’ampia varietà di opzioni di monitoraggio dell’inquinamento domestico.

Il sistema di analisi utilizzato da Yukon, completamente gestibile a distanza via IoT, si avvale di una piattaforma digitale dedicata tramite cui è possibile controllare in tempo reale funzionamento, andamento delle variabili, ricevere aggiornamenti costanti ed eventuali allarmi di criticità, tutto attraverso lo schermo del proprio smartphone.

Grazie a una tecnologia di rilevazione all’avanguardia, Yukon rinnova e completa il panorama della domotica declinata all’insegna della sicurezza, fornendo un monitoraggio costante e approfondito e proteggendo così dalle numerose situazioni di insalubrità a cui si è quotidianamente esposti in ambiente domestico. Yukon è in grado di tracciare le concentrazioni di polveri PM2.5, polveri PM10, CO2 (anidride carbonica), oltre che temperatura e umidità dell’aria. A questi si aggiunge il monossido di carbonio, per la versione Yukon PRO e CO2 e formaldeide per la versione Yukon PRO+.

Yukon si avvale di un sistema integrato di sensori per la rilevazione di gas, particelle e composti volatili sviluppato con il supporto di esperti della Fondazione Politecnico di Milano. Il sistema tiene conto dei principali aspetti tossicologici e di sicurezza della persona (secondo le soglie della norma ISO 16000 le linee guida della WHO) per fornire un quadro completo della qualità dell’aria nelle stanze, registrando i valori specifici per ogni sostanza e individuando eventuali deterioramenti del sistema di rilevazione.

Yukon PRO e Yukon PRO+, inoltre, utilizzano sensori professionali da applicazioni safety, più evoluti dei sensori comunemente utilizzati dagli altri sistemi di monitoraggio: eliminando il rischio di cross sensibility con prodotti per la pulizia, alcol e solventi, è così possibile ottenere rilevazioni più precise e affidabili.

L’utente è tenuto costantemente aggiornato tramite notifiche sul proprio smartphone o altro dispositivo digitale, grazie all’intuitivo interfaccia offerto dall’applicazione: utilizzando l’App mobile, compatibile con i sistemi operativi iOS e Android, è possibile collegarsi direttamente ai sensori, configurarne le opzioni e accedere a notifiche e grafici di sintesi sulla situazione dettagliata di ogni ambiente. All’applicazione per mobile si affianca la web App di Yukon, una piattaforma per la gestione dei servizi che consente di impostare il proprio profilo utente e personalizzare raggruppamenti e priorità dei sensori ovunque ci si trovi.