Rinnovata la partnership tra ANIMA e Consorzio ERP Italia

Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia
Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia

Consorzio ERP Italia e ANIMA, Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine aderente a Confindustria, hanno rinnovato anche per il 2020 la partnership che prevede condizioni vantaggiose, sia in Italia che in Europa, per gli associati della confederazione per la gestione del fine vita.

Nell’ambito di questa collaborazione, tutti gli associati ad ANIMA possono rivolgersi al Consorzio ERP Italia per ricevere un valido aiuto ed un supporto operativo per la procedura semplificata di tutti i passaggi che sono necessari ad affrontare gli adempimenti previsti per la gestione dei rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche e dei rifiuti di Pile e Accumulatori. In particolare, i produttori possono beneficiare di una serie di vantaggi economici e di attività formative ed informative sulla corretta gestione del fine vita, non solo in Italia ma anche in Europa, grazie alla partnership strategica del Consorzio ERP con il Gruppo Landbell.

I servizi offerti spaziano dall’analisi degli obblighi legislativi ai servizi di Conformità Normativa, dall’iscrizione ai Registri Nazionali dei Produttori alla comunicazione alle Autorità competenti di informazioni relative ai loro adempimenti. Il Consorzio ERP Italia si occupa anche delle pratiche relative alla compilazione e all’invio delle dichiarazioni, delle richieste di iscrizione e registrazione, della tenuta dei registri attinenti alle attività del Sistema e dell’invio di dati relativi alla raccolta, trattamento e riciclo di RAEE/RPA. A partire da quest’anno, al fine di fornire agli Associati del Consorzio un ulteriore supporto digitale per semplificare le operazioni annuali di comunicazione dei dati, è disponile un’area riservata che permetterà loro di inserire in modo semplice e veloce i dati di immesso sul mercato della propria azienda sia per quanto riguarda le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche sia per quanto riguarda le Pile ed Accumulatori.

Inoltre, gli associati ANIMA hanno la possibilità di essere sempre aggiornati su argomenti tecnico-normativi che riguardano la conformità in materia RAEE, Pile, Fotovoltaico.

Alberto Canni Ferrari, Procuratore Speciale del Consorzio ERP Italia ha commentato: «La gestione del fine vita è un’attività complessa che deve rispettare norme e soprattutto procedure molto dettagliate. L’obiettivo è di condurre al recupero la quasi totalità dei materiali contenuti nei rifiuti gestiti così da ottenere ricadute positive in termini di salvaguardia dell’ambiente e assicurare un’attività concreta di implementazione delle politiche di economia circolare. Con questo accordo puntiamo ad offrire tutto il nostro supporto agli Associati di ANIMA».