Bompani – Conservare le buone pratiche adottate in questo periodo

Enrico Vento, Amministratore delegato Bompani Modena
Enrico Vento, Amministratore delegato Bompani

La situazione del tutto fuori dall’ordinario che le imprese si sono trovate ad affrontare ha posto l’attenzione sui possibili strumenti che si possono adottare per gestire circostanze così eccezionali, a cominciare dalle tecnologie digitali per supportare il lavoro da remoto, evitare spostamenti non necessari grazie all’uso di videoconferenze e mantenere i contatti con fornitori e clienti. Ce ne parla Enrico Vento, Amministratore Delegato di Bompani.

Quali sono i punti chiave su cui intendete impostare le vostre strategie aziendali nell’ottica di raggiungere una nuova normalità dopo l’emergenza Coronavirus? Nel vostro modo di operare, cambierà qualcosa rispetto al passato?
L’azienda ha interrotto la propria attività solo in conseguenza delle disposizioni governative, ma avremmo potuto continuare a operare in sicurezza e soddisfare così gli ordini dei clienti. Sicuramente alcune delle buone pratiche adottate in questo periodo verranno conservate sia in termini di sicurezza sanitaria che di utilizzo delle tecnologie informatiche.

Quali obiettivi vi prefissate di raggiungere nel prossimo futuro?
La nostra attività è ripresa normalmente. Senza dubbio gli effetti dello stop per l’emergenza sanitaria si faranno sentire su tutta la filiera e questo ci rende preoccupati e prudenti. Il principale obiettivo aziendale rimane immutato: proseguire nella strategia di riposizionamento di prodotto che sta già dando ottimi risultati. La qualità della “cottura” italiana è indiscussa in tutto il mondo.

Come sta andando l’export? Avete registrato forti cali a causa del lockdown?
L’export rappresenta il 90% delle nostre vendite. Fortunatamente non ha registrato cali, ma è ancora presto per dirlo. Il nostro portafoglio ordini è in linea con il budget, ma valuteremo meglio la situazione nei prossimi mesi.