Glem Gas – L’identità di marchio è la guida alle nostre proposte

Marco Guerzoni, Direttore Marketing di Glem Gas
Marco Guerzoni, Direttore Marketing di Glem Gas

“Nulla sarà più come prima” è un leitmotiv a cui ci siamo ormai abituati. La pandemia ha fortemente impattato sulla vita delle persone e delle imprese, ora impegnate nella realizzazione di una nuova normalità. Marco Guerzoni, Direttore Marketing di Glem Gas ci racconta come l’azienda sta affrontando questo periodo.

Quali sono i punti chiave su cui intendete impostare le vostre strategie aziendali nell’ottica di raggiungere una nuova normalità dopo l’emergenza Coronavirus? Nel vostro modo di operare, cambierà qualcosa rispetto al passato?

In ambito organizzativo ci siamo adattati alla situazione, reagendo a questa nuova sfida fin dagli inizi di marzo. Da allora operiamo seguendo tutte le indicazioni e i protocolli in vigore per scongiurare qualsiasi problematica per il personale: questa è ovviamente la priorità numero uno. Distanziamento, mascherine, smart working, manuali operativi Covid-19 ecc. sono tutti comportamenti e misure di sicurezza adottati per affrontare al meglio questa nuova realtà.
Sul fronte del mercato, invece, confermiamo la nostra strategia e i nostri piani ambiziosi. L’identità di marchio è la guida alle nostre proposte: siamo Specialisti in Cottura e vogliamo continuare a offrire elettrodomestici ad alto valore aggiunto, che esaltino le performance di tutti i cuochi casalinghi con ancora più entusiasmo! In questo periodo di libertà ridotta, la cucina, sia come luogo che come attività del cucinare, è tornata fortemente nella vita di tutti noi, in tutto il mondo! Ci sentiamo parte attiva di questa nuova (o più affermata) realtà sociale e contiamo di dare supporto con i nostri prodotti agli utenti che vorranno darci questa opportunità.

Quali obiettivi vi prefissate di raggiungere nel prossimo futuro?

Siamo totalmente focalizzati sulla ripresa dopo lo stop del lockdown. Avendo il portafoglio ordini fortunatamente pieno, grazie alla collaborazione e dedizione del nostro personale siamo stati impegnati a evadere tutte le richieste anche in questo periodo. Per il prossimo futuro vogliamo mantenere le nostre posizioni di leadership in Italia e Medio Oriente dove, alla luce degli ultimi avvenimenti, vediamo spazi di consolidamento. Oltre a questo, vogliamo e dobbiamo crescere in aree che ci vedono meno protagonisti: EU, Asia e USA in primis.

Come sta andando l’export? Avete registrato forti cali a causa del lockdown?

Il mondo sta reagendo in maniera differente a seconda delle aree. L’EU è stata colpita fortemente in aprile dall’emergenza Covid-19, ma ora sta recuperando mentre le Americhe sono ancora nell’occhio del ciclone. Medio Oriente e Australia hanno avuto moderati rallentamenti a cui è seguito un “rimbalzo” consistente. La prospettiva per i prossimi mesi è positiva e, nonostante tutto, siamo ottimisti. Qualche incertezza in più l’abbiamo per il 2021.