Electrolux – «Tecnologie all’avanguardia e facili da usare»

Matteo Frattino, Direttore Marketing Electrolux Appliances Italia
Matteo Frattino, Direttore Marketing Electrolux Appliances Italia

Electrolux guarda al futuro forte della sua visione della cucina: «Deve essere il cuore della casa, un posto magico dove poter far emergere la propria creatività con la certezza di essere accompagnati ed aiutati da tecnologie all’avanguardia e facili da usare», precisa Matteo Frattino, direttore Marketing Italia Electrolux Appliances.

Cosa vedremo nei prossimi mesi?
Molte delle novità di quest’anno riguarderanno AEG, brand premium che offre soluzioni innovative e durature in un design sobrio e distintivo.

Ci saranno quindi diversi nuovi prodotti con questo marchio?
Presenteremo, innanzitutto, la nuova linea Matt Black di AEG, contraddistinta dalle linee pulite e dallo straordinario effetto opaco della finitura. Tra i nuovi elettrodomestici spicca il forno multifunzione a vapore SteamPro dotato di videocamera integrata e connessione da remoto, che offre un’esperienza completa tra gusto e connettività. Questo prodotto permette di cucinare ottimi piatti risparmiando tempo: basta sfiorare l’interfaccia interattiva con l’intuitiva manopola di regolazione e il forno riconosce in maniera automatica l’avvicinamento dell’utente, visualizzando sull’ampio display TFT le molteplici impostazioni e funzionalità di cottura, tra cui Steamify® che abbina la corretta percentuale di vapore al grado di calore, rendendo più semplice la creazione di piatti straordinari.

Novità per quanto riguarda il lavaggio?
Per il 2020 desideriamo far conoscere meglio l’interfaccia “QuickSelect” delle nuove lavastoviglie, già accolta con entusiasmo dal mercato. Questo sistema di controllo fornisce un riscontro immediato in merito ai consumi di acqua ed energia, contribuendo in maniera concreta alla riduzione degli sprechi e assicurando al tempo stesso un risultato di lavaggio impeccabile.

Ha accennato al controllo del consumo di acqua ed energia: la sostenibilità dei prodotti è sempre più cruciale?
È uno dei temi più importanti per Electrolux e siamo molto ambiziosi a riguardo. Lo scorso agosto abbiamo presentato “Better Living Program”, un piano d’azione della durata di 11 anni che si focalizza su un elenco di 100 azioni che l’azienda si impegna a realizzare entro il 2030. Il programma poggia su quattro pilastri: l’adozione di uno stile alimentare più sano e sostenibile (Better Eating); il prolungamento della durata media dei capi dimezzando il loro impatto ambientale (Better Garment Care); il miglioramento della qualità dell’aria indoor eliminando allergeni e agenti inquinanti (Better Home Environment); e l’utilizzo di processi virtuosi all’interno dell’azienda (Better Company).

Riguardo al nuovo sistema di etichettatura, qual è il vostro pensiero?
Ci sembra positiva una comunicazione trasparente e responsabile nei confronti dei consumatori che, al momento dell’acquisto, possono scegliere con più cognizione di causa e optare per elettrodomestici che consumano meno.

Un altro tema sicuramente al centro del dibattito è la domotica.
La connettività è sicuramente una delle innovazioni che più sta rivoluzionando la casa e in particolare l’ambiente cucina. Con il lancio della nuova gamma, lo scorso anno molti elettrodomestici per la cucina sono stati integrati con connessione wi-fi o con videocamera integrata, come il forno CookView che permette di controllare tramite l’App MyElectrolux su device mobili la cottura delle pietanze presenti nel forno e di modificarne le impostazioni da remoto. Inoltre, grazie alla partnership con Google Assistant è possibile impostare il forno con la voce, evitando distrazioni durante la preparazione dei pasti.

Quali sono i trend per quanto riguarda il design?
Circa i trend principali in fatto di estetica di prodotto, le ultime tendenze vedono prevalere uno stile essenziale e minimalista, dove le linee sobrie e materiali di alta qualità aiutano l’elettrodomestico ad inserirsi nel contesto integrandosi con armonia, senza forzare o modificare la personalità dell’ambiente.