GfK – Tecnologia di consumo: ritorno alla normalità

GfK - Tecnologia di consumo: ritorno alla normalitàCresce in maniera costante il mercato della tecnologia di consumo. Secondo le rilevazioni effettuate da GfK sul Retail Panel Weekly la settimana dal 25 al 31 maggio è quella che ha registrato il fatturato più alto da inizio anno, con un giro di affari di oltre 200 milioni di euro e una crescita del +35,6% a valore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I dati rilevano un recupero delle perdite registrate durante le otto settimane di lockdown, pur non avendo ancora fatto invertire il trend relativo al 2020, che registra un -2,5% a totale.

La ripresa delle vendite riguarda tutti i canali: nell’ultima settimana di maggio, infatti, il canale online ha registrato una crescita del +86% a valore, ma anche nei punti vendita tradizionali il risultato è molto positivo: +26% rispetto allo stesso periodo del 2019.

A livello territoriale, la settimana dal 25 al 31 maggio 2020 è stata positiva per le vendite nei punti vendita fisici in tutte le macro regioni italiane. La Lombardia ha registrato un +33% a valore rispetto allo scorso anno e torna ad essere la regione più importante.

Un altro segnale molto positivo è dato dalla crescita decisa di tutti i prodotti Tech più importanti per fatturato. Tornano a salire le vendite di Smartphone (+25%), di gran lunga il comparto più importante della Tecnologia di consumo, che aveva sofferto durante il periodo di lockdown. In crescita anche le TV, che crescono sempre del +25%.

Continua il trend positivo del comparto IT e Office, per effetto delle nuove abitudini di Home Working e della Didattica a Distanza: i PC Portatili crescono del +105%, i Tablet del +46% e le Stampanti multifunzione del +78,5%.

Positivi anche i principali prodotti del Grande Elettrodomestico, con una crescita del +12% per le Lavatrici e del +57% per i Frigoriferi. Rispetto alla stessa settimana del 2019 si registrano performance positive anche per il Piccolo Elettrodomestico: le Macchine da caffè registrano un +33% mentre gli Aspirapolvere incrementano le vendite del +64% a valore.

Complice anche l’avvicinarsi della bella stagione, torna a salire il settore dell’Aria Condizionata (+28%) mentre si conferma una categoria molto richiesta quella dell’Air Treatment (+130%) che aveva fatto segnare risultati molto positivi anche durante il lockdown.