Unieuro non proroga la Cassa Integrazione Guadagni in Deroga

Apprendiamo che Unieuro “ha deciso di non richiedere, al momento, una proroga della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga, che potrà ritenersi conclusa, pertanto, al termine delle 9 settimane dalla data di inizio nell’unità produttiva (negozio o sede centrale)”. Questo in virtù del fatto che le varie iniziative intraprese da Unieuro a partire dal 24 febbraio (misure di sicurezza, smart working, chiusura dei negozi per due settimane a marzo, assicurazione ai dipendenti, riaperture graduali e su base volontaria, ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni in Deroga, riduzione degli stipendi da parte del management, proposta a giugno di rinunciare alla distribuzione dei dividendi) “unite ai segnali di ripresa delle ultime settimane che intendiamo cogliere con fiducia ed ottimismo, ci hanno convinto a prendere le seguenti decisioni, volte a dare un sollievo economico ai nostri dipendenti. Siamo quindi felici di informarvi che la Società ha deciso di non richiedere, al momento, una proroga della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga, che potrà ritenersi conclusa, pertanto, al termine delle 9 settimane dalla data di inizio nell’unità produttiva (negozio o sede centrale)”.

In questo modo Unieuro entra con decisione nella Fase 2 normalizzando l’attività e procedendo all’insegna della massima cautela.