GfK – Vacilla la fiducia dei consumatori europei

GfK_Aspettative economiche_marzo 2020L’epidemia di Coronavirus (COVID-19) sta avendo un impatto enorme sul sentiment dei consumatori europei, che secondo un’indagine di GfK condotta in 28 stati dell’Unione Europea, si assesta a 13,6 punti a marzo 2020, il livello più basso registrato dal 2016.

Italia e Francia, i Paesi che registrano le perdite maggiori: – 43 punti in Italia e -29 in Francia. Gli unici segnali di ottimismo arrivano da alcuni Paesi dell’Est Europa (Polonia, Slovacchia e Ungheria) dove a inizio marzo il contagio era ancora ridotto.

Le preoccupazioni per il futuro dell’economia europea stanno portando ad una significativa diminuzione delle aspettative legate al reddito. L’indicatore complessivo per i 28 Paesi UE si assesta a +5 punti a marzo, con una diminuzione di 9 punti rispetto al mese precedente. Le perdite maggiori si registrano in Grecia (-22 punti) e in Italia (-18 punti). Nella prima metà di marzo, GfK registrava aspettative di reddito positive in alcuni Paesi dell’Europa centrale e orientale ancora meno colpiti dagli effetti di COVID-19.

Come gli altri indicatori economici, anche la propensione all’acquisto dei consumatori europei risulta in forte calo: -13 punti a marzo. Croazia (-27 punti), Italia e Austria (-24 punti ciascuna) sono i Paesi che hanno registrato il rallentamento più significativo.