Davide Rossi, DG Aires: «Il Governo non penalizzi le imprese che stanno garantendo servizi essenziali»

Davide Rossi, direttore di Aires e presidente di Optime

Al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di contenimento connesse al COVID-19, il Governo ha riconosciuto agli esercenti uno sconto fiscale calcolato sulla base degli affitti pagati nel mese di marzo 2020. Sono tuttavia escluse dal provvedimento le attività che sono state indicate come essenziali nel precedente DPCM 11.3.20.

Davide Rossi, direttore generale di Aires ha così commentato la decisione: «Se questa esclusione può essere giustificata per il settore alimentare (che ha addirittura aumentato i propri fatturati) essa risulta assolutamente penalizzante per i rivenditori di elettronica e di elettrodomestici che hanno visto un crollo dei propri fatturati a parità di costi fissi. Come Aires abbiamo pertanto segnalato al Governo e ai componenti della Commissione Bilancio del Senato questa ingiustificata asimmetria chiedendo che il credito d’imposta venga riconosciuto – quantomeno in forma proporzionale e modulabile – a tutte le imprese del commercio che hanno subito crolli del proprio fatturato. Ovviamente la definizione di ”locazione per uso commerciale” dovrebbe ricomprendere quantomeno l’affitto di ramo d’azienda (che integra l’affitto della licenza)».