Lo smartworking ai tempi del Covid-19: LORENZO COMASCHI

Lorenzo Comaschi, direttore commerciale di Miele Italy

I manager dell’eldom rispondono al nostro appello, è un po’ come fare rete. Ora è la volta di Lorenzo Comaschi, direttore commerciale di Miele Italy:

“Credo che la vita ci metta spesso davanti a difficoltà il cui superamento da un lato rappresenta un ottimo esercizio per fare palestra e diventare ‘più atletici’ e dall’altro ‘il come ne usciamo’ dipende molto da come affrontiamo tali difficoltà e da che condizioni di partenza abbiamo. Mi spiego meglio. Le condizioni di partenza incidono: immagina di dover affrontare lo Smart working in un appartamento di 60 metri quadrati con due figli in età scolare e un marito con cui non vai particolarmente d’accordo… o, viceversa essere nella tua casa al mare con giardino, solo con la tua compagna di cui sei innamorato. Relativamente al come lo affrontiamo, l’atteggiamento mentale anche qui fa la differenza. È provato che i sopravvissuti alle grandi tragedie della storia (naufragi, campi di concentramento….) avevano tutti una cosa in comune: non hanno mai perso la certezza che ce l’avrebbero fatta. Senza scomodare la fisica quantistica, stiamo imparando che ‘l’osservature incide sulla realtà’. Quindi, credo che ne usciremo più forti se 1) ci predisponiamo al meglio mentalmente 2) non perdiamo la speranza e 3) come direbbe M. Lapalisse, se abbiamo le migliori condizioni di partenza. Un forte abbraccio virtuale a tutti”.

I precedenti contributi:

Francesco Misurelli, Beko

Alessio Villa, Haier