Olimpia Splendid – Economia circolare ed etica sociale

Roberta Vanni, responsabile marketing di Olimpia Splendid
Roberta Vanni, responsabile marketing di Olimpia Splendid

L’impatto generato dai propri prodotti sulle persone che li utilizzano e l’ambiente in cui vivono è, da sempre, un tema chiave per Olimpia Splendid. Oltre al comfort generato, è importante per l’azienda anche il recupero e lo smaltimento dei prodotti giunti a fine vita: non a caso, è tra i soci fondatori dei consorzi Ecoped e Ridomus che si occupano proprio di questo. «Oggi il tema della sostenibilità – afferma Roberta Vanni, Responsabile Marketing della società bresciana – si traduce anche nella necessità di ridurre al minimo l’effetto dei dispositivi per il comfort domestico sul riscaldamento globale. Ed è in questa direzione che l’azienda e la nostra innovazione tecnologica si stanno muovendo. In tutti i casi in cui la tecnologia ce lo consente, stiamo convertendo i nostri prodotti verso gas refrigeranti a minor impatto ambientale o gas naturali con GWP vicinissimo allo zero. L’abbiamo già fatto nel 2019 con i climatizzatori fissi in R32, i portatili e i deumidificatori in R290. Lo faremo anche nel 2020 estendendo queste soluzioni alla nostra gamma di prodotti core: i climatizzatori senza unità esterna Unico. Ma non ci siamo fermati qui. Vogliamo essere, sempre più, attori di un’economia circolare. Ecco perchè inizieremo a proporre al mercato anche climatizzatori con gas refrigerante rigenerato. Se i consumatori ci supporteranno in questo percorso e altri produttori seguiranno la stessa traccia, la richiesta di questi gas rigenerati aumenterà dando effettivamente vita ad un’economia circolare, basata sul riutilizzo di materie prime che non dovranno essere smaltite, bensì acquisiranno nuova vita. A beneficio dell’ambiente e, dunque, di tutti noi».
Oltre alla sostenibilità dei prodotti, Olimpia Splendid ha da sempre una spiccata vocazione alla responsabilità sociale a trecentosessanta gradi. Tra i valori aziendali, infatti, è molto rilevante l’attenzione alle persone e al territorio in cui opera in maniera attiva e concreta. «Da diversi anni – conferma la Responsabile Marketing -, sponsorizziamo una serie di attività che contribuiscono a valorizzarne la crescita culturale ed economica. Dal 2018 siamo top sponsor della Millenium Volley Brescia, squadra di pallavolo femminile della Serie A1, con cui condividiamo molti valori, quali l’impegno costante, la collaborazione e la fiducia nella forza del gruppo. Collaboriamo con l’accademia LABA di Brescia, per coinvolgere gli studenti che saranno i designer di domani in un “brain storming” creativo sullo sviluppo di nuovi prodotti. Insieme all’associazione ESA – Educazione alla Salute Attiva di Brescia abbiamo dato vita ad un progetto che consente l’inserimento gratuito delle dipendenti donne, dai 30 ai 50 anni, nel ciclo dei controlli di prevenzione del tumore al seno. Il forte radicamento al territorio ci ha portato inoltre a sostenere CidNeon, il Festival Internazionale delle Luci che, ogni anno a febbraio, illumina la città di Brescia e il suo incantevole castello e a diventare Corporate Golden Donor del FAI – Fondo Ambiente Italiano. Sostenere e valorizzare il Bello dell’Italia è, infatti, intrinseco nel DNA aziendale».

 

Leggi l’intervista completa sul numero di febbraio della rivista