La cucina è uno spazio in movimento

Paola Massobrio, Ceo di Frigo2000 con la giuria del premio
A destra, Paola Massobrio, Ceo di Frigo2000 con la giuria del premio

È destrutturata la cucina immaginata dagli studenti del Master Universitario “Industrial Design for Architecture” promosso da POLI.design – Politecnico di Milano, coinvolti da Frigo 2000 (distributore tra gli altri dei marchi Bora, Wolf, SubZero) e Abimis (produttore di cucine professionali in acciaio) in un premio internazionale pensato per ridisegnare la cucina del futuro. I quattro progetti presentati oggi nello showroom di Frigo 2000 a Cinisello Balsamo (MI) hanno tutti in comune la flessibilità degli spazi che diventano mobili e contaminano altri ambienti della casa restando al passo con il vivere contemporaneo, in continuo movimento tra attività, tempi, luoghi. La giuria era composta da Aldo Parisotto (Studio P+F Parisotto e Formentan architetti), Margherita Rui (designer e co-founder Dogtrot), Gaetano Simonato (chef ristorante Tano Passami L’olio) e Vittorio Bifulco Troubetzkoy (Studio Luini 12).