Midea – Un nuovo player per operatori e consumatori

Alberto Di Luzio, Generral Manager Midea
Alberto Di Luzio, Generral Manager Midea

Nulla è lasciato al caso nel piano di sviluppo che Midea sta perseguendo per conquistare il nostro mercato. I prossimi mesi saranno dedicati al lancio di una gamma completa del Bianco e dell’Incasso, e a varie novità nella Climatizzazione. Con lo scopo, come afferma chiaramente il General Manager di Midea Italia, Alberto Di Luzio, di «costituire una vivace base di awareness, facendo sì che il brand possa diventare un nuovo punto di riferimento per operatori e consumatori finali». Nell’intervista che segue, il manager illustra nel dettaglio gli step con cui l’azienda vuole fidelizzare il pubblico e guadagnare quote di mercato.

Dr. Di Luzio, come ha vissuto le prime settimane nella nuova posizione di general manager di Midea Italia?
Direi che la partenza si possa definire davvero stimolante e appassionante, con un ingresso eccezionalmente intenso, a fronte di un calendario di impegni “istituzionali” per il settore nel quale l’azienda milita, con la fiera Consumer Electronic per eccellenza rappresentata da IFA, e un primo viaggio nell’headquarter per impostare le linee guida del piano 2020: tanta “carne al fuoco”, e decisamente saporita. A IFA, ad esempio, ho avuto il piacere di potermi subito immergere nell’atmosfera di grande respiro internazionale della company, incontrando i principali interlocutori della nostra corposa organizzazione, toccando con mano le molte novità ivi presentate, e che di qui porteremo ai nostri futuri consumatori, per “farli sentire a casa” come da nostro company motto “Make yourself at home”.

Quali sono i primi ambiti nei quali si è focalizzato in questo importante ruolo?
Ho cercato innanzitutto di avvicinarmi all’organizzazione e alla cultura aziendale, andando da subito ad approfondirne le peculiarità, per poter di qui impostare con maggior consapevolezza l’importante cammino di crescita che ci prefiggiamo.
Stante la mia lunga militanza nel mondo dei beni del Bianco, mi sono lasciato conquistare dal What della nostra proposizione di vendita, che spazia davvero in un portfolio merceologico che poche aziende oggi possono vantare: dalla climatizzazione al grande elettrodomestico, dal piccolo elettrodomestico al mondo kitchen, con importanti novità per il comparto dell’incasso.
Oltre a vantare un’invidiabile ampiezza merceologica, anche il novero dei brand nel portfolio rende Midea un’avventura esaltante: da brand decisamente mass, come Comfee e/o Ocean, a Midea, sulla quale ci concentreremo nel breve e medio termine, a Master Kitchen, il nostro marchio per il mondo dell’incasso, fino a Toshiba, il nostro premium brand, per il quale abbiamo in serbo molte novità, che a oggi stiamo con successo già presentando su alcuni importanti mercati mondiali.
In questa fase iniziale è fondamentale capire quindi a chi vogliamo rivolgerci, chi siano i nostri potenziali consumatori che, specie per Midea, possiamo profilare come un consumatore attento alla tecnologia che semplifica la vita nella quotidianità del nostro vivere la casa, con un occhio di riguardo al design e alla performance energetiche, sempre più importanti specie nei predetti settori merceologici.
Vogliamo infatti avvicinarci ai nostri end-user con la certezza della nostra qualità e affidabilità, forti della convinzione che il mercato possa accogliere un’azienda di questo calibro, specie se le nostre politiche di vendita andranno a creare quel valore che auspichiamo ci venga riconosciuto, e per il quale lavoriamo con tanta energia.
Per questo rivolgiamo la nostra attenzione dalla definizione delle strategie di brand alle scelte assortimentali, forti della visita alle nostre factories, dove ho potuto constatare quanto le recenti acquisizioni della corporate – penso a Kuka e Servotronic – abbiano permesso di implementare cicli produttivi grazie ai “prodigi” che le recenti conquiste in ambito di automazione industriale hanno reso possibile, per chiudere con un’attenzione particolare ai processi aziendali, su cui sicuramente dovremo internamente prestare molta attenzione: la crescita e il successo passano infatti oltre che dalla potenza di fuoco, che certo non manca in Midea, da efficienza e velocità nel rispondere alle sfide del mercato globale.

Come potrebbe definire l’attuale posizione di Midea nel panorama del mercato italiano?
Non possiamo certamente vantare un blasone e o una notorietà di marca su larga scala oggi, essendo soprattutto per il consumatore finale dei newcomers, con una identità che andremo a costruire forti della fiducia che già oggi molti “addetti ai lavori” ci tributano nel mondo della climatizzazione residenziale in particolare, dove l’azienda in Italia ha già sedimentato un rimarchevole percorso. Siamo ovviamente altresì da tempo un brand consolidato sullo scenario internazionale in ambito OEM, e nel contesto della distribuzione specializzata ITSC Midea sta velocemente guadagnando terreno, come dimostrano anche gli importanti investimenti fatti dalla casa madre in occasione delle più importanti esibizioni – penso a MCE – dove ci siamo voluti collocare a fianco dei principali e più conosciuti brand, proprio per iniziare a creare quella risonanza che i nostri primati produttivi e l’unicità delle nostre soluzioni meritano, specie nel mondo RAC.

Quali sono i progetti più importanti che l’azienda sta portando avanti in Italia?
In quest’ottica di espansione e creazione di una solida base di awareness nel pubblico italiano, Midea sta da un lato rafforzando la propria brand image con la presentazione sul mercato locale di prodotti smart sempre più avanzati, dall’altro promuovendo un tipo di comunicazione con l’utente che riesca a trasmettere la vicinanza e l’attenzione del brand alle esigenze quotidiane di ogni consumatore, nel solco del nostro pay-off.
Sicuramente puntiamo a un allargamento del canale distributivo, andando a selezionare quelle realtà che credono nel valore di una partnership con un’azienda del nostro spessore, che con “umiltà” si impegna per dare al canale quanto serva per una gestione del business sempre più “consumer-centric”.
Quando si ha a che fare con una multinazionale del calibro di Midea è naturale che gli obiettivi siano più che mai ambiziosi, e ci tengo comunque a sottolineare che tali obiettivi devono essere perseguiti con il giusto team, coordinati da un management di qualità in grado di conferire il giusto valore alle risorse umane.

Quanto sono cresciute negli ultimi anni la brand awareness e la reputazione del vostro marchio?
Come detto, stiamo lavorando proprio per questo, spostandoci gradualmente, grazie a una strategia molto chiara, da contesto prettamente OEM (Original Equipment Manufacturer), dove il valore aggiunto intangibile del brand è di secondo piano, a un’attenzione alla vendita in quanto brand, OBM (Original Brand Manufacturer) appunto.
Senza dubbio andremo a presentare ai nostri partner i frutti del preciso orientamento che andiamo traguardando in merito alla nostra brand image nel panorama italiano, basati sui nostri valori fondativi: un marchio relativamente giovane, fresco, fortemente “progressivo e democratico”, diciamo un compagno di viaggio perfetto per quanti vedano nella casa un luogo di giovialità, convivenza, interscambio, dove “sentirsi nel proprio mondo”. La freschezza del brand e la leadership tecnologica che guida la sua produzione stanno creando per l’azienda un meritato riconoscimento sul mercato nazionale, che rende giustizia alla sua posizione di spicco in ambito internazionale.

Ci sono differenze tra la notorietà raggiunta da Midea nella climatizzazione e nei grandi elettrodomestici?
La politica di lancio del brand Midea ha dato priorità al canale professionale della climatizzazione mantenendo contestualmente la distribuzione dei marchi Comfee e Ocean nel canale Retail dei negozianti specializzati in elettronica di consumo di fascia media. Con il decollo delle nuove gamme di grandi elettrodomestici di maggior pregio a brand Midea prima nel freestanding e nel piccolo, Master Kitchen nel built-in, e domani di Toshiba, intendiamo colmare questo gap strategico con un posizionamento più consono supportato da adeguate attività BTL (below the line) e ATL (above the line).

Quali valori vuole trasmettere il vostro brand al pubblico?
Nel pay-off di Midea, “Make yourself at home”, è radicata la missione, la filosofia trainante di un’azienda che pone il proprio orgoglio nella soddisfazione di ogni singolo cliente e nella consapevolezza che grazie a elettrodomestici e home solutions innovative e di qualità ogni consumatore può davvero sentirsi a casa. Midea è parte di ogni famiglia che non si limita ad abitare nel proprio ambiente domestico, ma vuole viverlo profondamente, con il comfort e la sicurezza assicurati dai nostri prodotti.

Parliamo di prodotti: quali sono le ultime novità in ambito di climatizzazione e trattamento dell’aria?
Lo split residenziale BreezeleSS+ rappresenta l’ultima frontiera della ricerca Midea messa al servizio del comfort di ogni famiglia: un innovativo e rivoluzionario sistema di dispersione dell’aria che permette di raffreddare delicatamente l’ambiente senza fastidiosi getti d’aria, per godersi davvero finalmente solo il puro comfort della climatizzazione.
Per questo mi piace rimarcare quanto prima del mio ingresso l’azienda abbia enfatizzato, sottolineando come BreezeleSS+ rappresenti il “vento buono”, associato metaforicamente nella nostra comunicazione a Zefiro, che risveglia la primavera. Un articolo di punta del catalogo Midea, che alla velocità e alla delicatezza di raffrescamento aggiunge una vasta gamma di funzioni smart e un occhio di riguardo ai consumi.

Avete introdotto nuove tecnologie di recente?
Anima viva di BreezeleSS+ è la combinazione di nuovi sistemi Midea per offrire un’esperienza di climatizzazione completamente diversa. Gli esclusivi deflettori microforati TwinFlap™ si uniscono al compressore ultraveloce Inverter Quattro™ e allo speciale design S-Wing delle aperture laterali per permettere una più uniforme distribuzione del flusso d’aria, rendendo il raffrescamento rapido e delicato allo stesso tempo.
Per quanto riguarda invece il Bianco, quali referenze include attualmente il vostro catalogo?
Tra le più recenti innovazioni di catalogo presentate nelle fiere di settore troviamo le nuove gamme di frigoriferi French Door e combinati Midea, punte di diamante dei nostri grandi elettrodomestici che implementano funzionalità sempre più smart e consumi ridotti per inserirsi perfettamente in ogni cucina, oltre a vantare design e soluzioni di ergonomia ai vertici prestazionali, come l’apertura cassetti con porta a 90 gradi, o le funzioni di allarme porta aperta, oltre che alla possibilità di configurare diversamente lo spazio interno e le relative temperature, grazie ai motori Inverter e al Metal Cooling.

Sono previsti nuovi lanci a breve?
Andremo a presentare, oltre a nuovi modelli clima – quali la piattaforma Extreme, capace di prestazioni inimitabili (da -32°C a 68°C), o l’elegante All Easy, che ha nella semplicità di installazione e manutenzione la propria unicità – una gamma completa tanto nella refrigerazione quanto nel lavaggio, dove la serie Knight, elegante, minimalista e dotata di Inverter e funzioni steam, sarà il nostro fiore all’occhiello, tanto nel puro lavaggio quanto nella versione lavasciuga. A chiudere, soluzioni slim e top loader che siamo certi raccoglieranno il consenso di molti.

Quest’anno avete affidato la comunicazione alla simpatia del Colonnello Giuliacci, perché la scelta di questo testimonial?
La decisione di rendere il Colonnello Giuliacci il volto, e ancor più la voce della nostra pima iniziativa di comunicazione su scala nazionale, nasce dalla missione stessa su cui è fondata l’azienda. Una missione di continuo miglioramento al servizio del consumatore, “Make yourself at home”, per far sì che ognuno possa veramente sentirsi a casa. E chi poteva trasmettere questo impegno meglio del meteorologo che da decenni è entrato a far parte delle nostre famiglie? La sua simpatia è entrata nelle case di milioni di italiani, diventando una vera e propria icona delle previsioni del tempo. Con lui abbiamo voluto che fosse valorizzata l’affidabilità, vicina ai bisogni di ogni famiglia, che si trova nei climatizzatori e negli elettrodomestici Midea.

Avete in programma altre campagne pubblicitarie d’impatto?
Sì, stiamo progettando una nuova campagna di cui è prematuro svelare i contenuti, ma mi preme sottolineare da subito che il 2020 avrà in MCE ed Eurocucina due snodi cruciali della nostra strategia di avvicinamento al consumatore finale.

Che attese avete per lo sviluppo del brand in Italia nei prossimi anni? Su quali strategie verterà il piano di crescita della vostra filiale?
Il progetto di espansione di Midea nello scenario italiano si sviluppa dal basso attraverso una diversificazione dei canali professionista/retail, per giungere a una fidelizzazione profonda della clientela in virtù degli elevati standard qualitativi che caratterizzano la nostra offerta. Gli obiettivi di consolidamento di Midea non si limitano a introdurre prodotti su un nuovo mercato, ma puntano prima di tutto a costituire una vivace base di awareness, facendo sì che il brand possa scolpirsi a chiare lettere e diventare punto di riferimento per operatori e consumatori finali. Per questo motivo riserviamo un ampio spazio alla partecipazione a fiere ed eventi di settore e una corretta e diversificata comunicazione rivolta al trade, all’installatore e all’utente finale.

Quali sono le politiche distributive che intendete seguire per la commercializzazione dei vostri prodotti?
La divisione RAC continuerà a essere destinata ai grossisti di materiale termoidraulico ed elettrico con un occhio di riguardo alla formazione continua dei nostri tecnici e dei Centri di Assistenza Tecnica Autorizzati capillarmente presenti sul territorio. Il Bianco invece continuerà a essere distribuito attraverso il canale retail, e un’ulteriore crescita è attesa nell’alveo della distribuzione specializzata nel mondo cucine con il nostro ambizioso progetto a nome Master Kitchen.

Come gestite le attività legate al post-vendita?
Midea si pregia di un efficace e tempestivo servizio di assistenza e supporto post-vendita che accompagna il consumatore fin dal momento dell’acquisto. Obiettivo di Midea è di garantire sempre la migliore esperienza di utilizzo, che faccia sentire a casa ogni cliente offrendo servizi utili e immediati a riprova dell’alta qualità dei prodotti.

 

Leggi l’intervista completa sul numero di novembre della rivista.