Perché il regalo è l’unica leva commerciale?

Annotazione a margine: ma che senso ha regalare un’asciugatrice, prodotto di tendenza e quindi ancora di nicchia ma con buoni dati di crescita, a chi acquista un altro elettrodomestico?
Stiamo sfogliando l’ultimo volantino Unieuro, ma a rotazione un po’ tutti i retailer si sono dedicati in simili operazioni.
Quando anche deciderò di approfittare di questa offerta (non so valutare quanto al top sia il regalo, ma a naso per una famiglia media mi pare ottimale, brand primario) per quanti anni mi terrò in casa l’asciugatrice? Cinque anni? Forse anche di più, se sarò fortunato.
E la crescita del segmento? O qualcuno pensa che questo approccio serva come molla per aprire un mercato? Che magari, come per i Tv, nelle famiglie ci sia spazio per due o tre asciugatrici contemporaneamente?