IFA 2019: i dati di mercato presentati da GfK

Come ogni anno, in occasione dell’IFA, GfK riporta i principali trend di mercato per l’elettronica di consumo. Bene il ped (+9,3%) e il grande (+2,7%), in leggera difficoltà il mercato dei televisori (-8%).

Iniziamo con il mercato dei Piccoli Elettrodomestici, che nella prima metà del 2019 ha registrato una crescita del +9,3%, per un valore complessivo di 24,3 miliardi di euro.
Positivi tutti i segmenti principali del Piccolo Elettrodomestico (aspirazione, preparazione del cibo, preparazione di bevande calde, trattamento aria e rasoi), che rappresentano da soli quasi il 50% del mercato. Tra i prodotti che hanno registrato le performance migliori nei primi sei mesi del 2019 ci sono gli aspirapolvere senza filo (+27%), gli aspirapolvere robot (+18%), i dispositivi per il trattamento dell’aria (+19%) i dispositivi per la preparazione di bevande calde (+11%).
L’APAC è la regione dove si è registrata la crescita più sostenuta: qui le vendite sono aumentate del +21%, per un controvalore di 5,8 miliardi di euro nel primo semestre del 2019.
Segnali positivi anche dal mercato italiano del Piccolo Elettrodomestico, con un fatturato pari a 609 milioni di euro e una crescita del +8,1% nei primi sei mesi del 2019. Le categorie che fanno registrare le migliori performance sono gli aspirapolvere (+27%), trainati dal segmento “handstick rechargeable”, gli Hair Styler (+24%) i prodotti per l’igiene dentale (+9%), le macchine per il caffè (+6%) e gli asciugacapelli (+6%).

Segnali positivi per il Grande Elettrodomestico
Nel primo semestre del 2019, il mercato mondiale del Grande Elettrodomestico (MDA) ha registrato una crescita complessiva a valore del +2,7%. Per l’intero anno 2019, GfK prevede un fatturato totale di 182 miliardi di euro a livello mondiale, con una crescita su base annua del 2%.
Guardando alle diverse aree geografiche, da sottolineare il trend positivo di Brasile (+13%) e India (+10%). Cresce anche l’Europa, mentre fa segnare un -6,2% la Cina, un dato che ha condizionato sicuramente il rallentamento generale del mercato.
In Italia il Grande Elettrodomestico continua a mostrare trend positivi a valore (+1,9%) raggiungendo nei primi sei mesi dell’anno più di 1,4 miliardi di Euro (includendo i Mobilieri per i prodotti da incasso). Il comparto del lavaggio cresce del +2% e continua ad essere il segmento più importante a valore con il 44% del fatturato, sviluppato soprattutto grazie all’ottima performance delle asciugatrici, che fanno registrare un trend di crescita a due cifre (+24%). I dispositivi per la cottura crescono invece del +3%, mentre il comparto del freddo risulta stabile rispetto lo stesso periodo del 2018.

Il 4K è diventato lo standard per il mercato TV
Nella prima metà del 2019, GfK ha registrato un fatturato complessivo di 44 miliardi di euro (-8%) per il mercato globale dei televisori (TV). Per la fine del 2019, GfK prevede la vendita di 210 milioni di dispositivi, con un calo del -2% rispetto allo scorso anno.
La Cina si conferma il primo mercato a livello mondiale, con un fatturato totale di quasi 8,5 miliardi di euro (anche se segna un -12% rispetto allo scorso anno), seguita da vicino dall’Europa occidentale.
Nel primo semestre 2019, hanno registrato buone performance di vendita i modelli con caratteristiche premium, come risoluzione 4K e tecnologia OLED, che sono sempre più richieste dai consumatori di tutto il mondo.
In Italia il mercato TV ha registrato un trend negativo sia a valore (-4%) che a unità (-1,6%) nei primi sei mesi del 2019. Continuano a crescere la tecnologia Ultra HD (che arriva a rappresentare il 73% del mercato a valore) e gli schermi grandi: le TV sopra i 55 pollici rappresentano quasi la metà del fatturato sviluppato.

Bene l’andamento anche del mercato Audio e quello degli smartphone dove pesano particolarmente le vendite dei prodotti Premium. Leggero calo per il mercato dei PC, dove -anche in questo caso – i segmenti più richiesti sono quelli che garantiscono prestazioni elevate e un’esperienza d’uso avanzata.