GfK – I videogiocatori cercano prestazioni elevate, al giusto prezzo

Designed by katemangostar / Freepik

Secondo GfK, nei primi sei mesi del 2019, il mercato mondiale dei dispositivi PC per il Gaming ha registrato un incremento del +15%, raggiungendo un fatturato di oltre 6,1 miliardi di dollari.

I computer Portatili per il Gaming hanno rappresentato il 18% del fatturato mondiale dei Portatili, mentre i PC Desktop Gaming hanno superato l’11% del totale. In generale, i dispositivi progettati per il Gaming offrono prestazioni elevate e contribuiscono a creare un’esperienza di gioco appagante – due fattori particolarmente importanti per gli appassionati di videogiocatori.

I dispositivi Gaming registrano un prezzo medio più elevato rispetto alla media della categoria: i PC Desktop per il Gaming costano 2,4 volte di più di quelli non Gaming, mentre i Notebook e i Monitor per il Gaming costano rispettivamente 1,8 e 1,6 volte di più. Lo stesso fenomeno si riscontra tra gli accessori: un mouse da gioco costa 2,4 volte di più di uno classico.

Per quanto riguarda l’Italia, nei primi sei mesi del 2019 il peso raggiunto dai PC Desktop Gaming risulta allineato alla media globale (circa 10%), mentre i Portatili Gaming arrivano a rappresentare il 7% del fatturato (rispetto al 6% di un anno fa), con una possibilità di ulteriore crescita considerato il trend positivo a livello globale.

Anche nel mercato italiano, i prodotti per il Gaming hanno un prezzo medio più elevato: PC Desktop e Portatili costano mediamente 1,3 e 2 volte di più rispetto a prodotti non dedicati a videogiocatori, mentre per Monitor, tastiere e mouse, il rapporto arriva rispettivamente a 1,2 – 2,2 e 2,4 volte il prezzo medio di un prodotto non Gaming.