I consigli di SOS Ricambi per evitare il mal funzionamento degli elettrodomestici in estate

sos ricambiDurante l’estate, soprattutto durante i mesi più caldi, alcuni elettrodomestici tendono a guastarsi facilmente. La causa principale in genere sono le temperature elevate, temute in particolare da 4 elettrodomestici: il condizionatore, la lavatrice, la lavastoviglie e il frigorifero/congelatore. SOS Ricambi, la piattaforma del fai da te e della riparazione di piccoli e grandi elettrodomestici, consiglia alcuni semplici gesti per evitare fastidiosi inconvenienti tecnici. Soluzioni di facile applicazione che permettono di mantenere i dispositivi in buone condizioni e di andare in vacanza serenamente (o, almeno, di non avere brutte sorprese al rientro!).

Il climatizzatore
Se accendendo il condizionatore si verifica una perdita, il danno potrebbe essere provocato da un amalgama di polvere solidificata. Dopo un arresto prolungato dell’aria condizionata, la polvere può infatti staccarsi in modo improvviso e ostruire il condotto di evacuazione dell’acqua di condensa.

Il consiglio di SOS Ricambi: è buona regola controllare la presa di scarico dell’acqua e pulire la grondaia e il foro di evacuazione prima e dopo l’avvio del condizionatore. È consigliabile pulire correttamente i filtri interni ed esterni in modo tempestivo, per evitare che l’unità si fermi. Con un condizionatore dotato di unità esterna è ugualmente importante pulire il condensatore da tutta la polvere e lo sporco accumulato durante l’inverno.
Infine, è meglio evitare di avviare immediatamente il condizionatore d’aria dopo diverse settimane di inattività. È preferibile metterlo in modalità “fresco”, in modo che il dispositivo non lavori troppo: paradossalmente, i condizionatori d’aria non amano le alte temperature!

Lavatrice e lavastoviglie
Dopo un arresto prolungato della lavatrice e/o della lavastoviglie, i componenti elettronici si raffreddano e “contraggono” fino a riacquisire il loro aspetto originario. L’avvio immediato di questi elettrodomestici dopo diverse settimane di inattività, rappresenta per loro una sorta di “shock” perché dopo un periodo di funzionamento frequente e uno successivo di stasi, vengono improvvisamente riconnessi alla corrente, riattivati, quindi riscaldati e azionati.

Nel caso in cui si riscontri un malfunzionamento dei dispositivi, sarà necessario prendere in considerazione la sostituzione della scheda elettronica.

Ecco un altro problema che si verifica spesso per la lavatrice: l’apparecchio non si riempie d’acqua o non si avvia. Questo guasto di solito deriva dall’accumulo di sedimenti (terra e sassolini) nel condotto idraulico. Quando l’apparecchio viene rimesso in funzione, i sedimenti creano un tappo sul filtro posto sul tubo di ingresso dell’acqua o direttamente sulla valvola della lavatrice, impedendone il riempimento.

Il consiglio di SOS Ricambi: smontare il tubo di ingresso dell’acqua e controllare il filtro sul tubo come sulla valvola di ingresso dell’acqua. Per evitare inconvenienti al rientro dalle vacanze, non mettere in funzione immediatamente gli elettrodomestici. Azionare per primi gli sciacquoni dei WC e aprire l’acqua corrente dei rubinetti. Questi semplici gesti aiutano ad evitare l’intasamento o il danneggiamento delle valvole degli elettrodomestici, che possono essere causa addirittura di allagamenti.

Per quanto riguarda la lavastoviglie invece, uno dei guasti più frequenti che si verificano dopo diverse settimane di inattività è dovuto al blocco della pompa di lavaggio. Dopo un arresto prolungato infatti, le componenti interne del dispositivo si asciugano e il calcare forma delle incrostazioni, bloccando così la turbina ed impedendo la rotazione del motore di lavaggio.

Il consiglio di SOS Ricambi: al rientro dalle vacanze, eseguire una normale decalcificazione e/o pulizia del dispositivo. Inoltre, durante l’assenza, si può chiedere al vicino di avviare una tantum un ciclo di prelavaggio da 5 minuti così da impedire il deposito del calcare.

Qualche consiglio finale per partire in tutta tranquillità: chiudere tutti i rubinetti dell’acqua connessi agli elettrodomestici, scollegare dalla corrente elettrica tutti i dispositivi per evitare sovraccarichi di tensione, lasciare le porte della lavatrice e della lavastoviglie semiaperte così da impedire la formazione di muffa.

Frigorifero e congelatore
In caso di assenza prolungata, lasciare il frigorifero o il congelatore collegati alla corrente potrebbe essere fatale per questi dispositivi! Detto questo, se l’unità rimane scollegata per un paio di settimane, il fenomeno di contrazione dei tubi può comportare una perdita del liquido refrigerante (la famosa “perdita di gas”) che è, nella maggior parte dei casi, irreparabile.

Il consiglio di SOS Ricambi: si consiglia di lasciare il frigorifero in funzione impostando la posizione minima e avendo cura di lasciare diversi litri di acqua all’interno per permettere di mantenere un freddo costante, evitando che l’apparecchio lavori troppo. Se invece il frigorifero è di ultima generazione, lasciarlo scollegato, con la porta aperta.