Superior Electronics, una crescita inarrestabile

superior electronicsPiccola nelle dimensioni ma davvero grande nelle performance, Superior Electronics è una realtà italiana incredibilmente dinamica. A riconoscerlo è persino il Financial Times, che l’ha inserita nella lista delle mille aziende europee che hanno registrato negli ultimi anni il tasso di sviluppo più rapido. FT 1000: Europe’s Fastest Growing Companies è l’indagine annuale sulle imprese europee che crescono più velocemente e che, con la loro attività dinamica, accrescono la competitività del continente. Si tratta quindi di un riconoscimento decisamente importante per un’impresa italiana che opera in un settore dove la competizione è tanta e agguerrita.
Ma il valore di Superior Electronics non risiede solo nei risultati economici, ma anche, e soprattutto, nella qualità e nel livello innovativo dei suoi prodotti. L’azienda sviluppa telecomandi per tre diversi settori: consumer, a radiofrequenza per l’apertura di cancelli e modelli per la gestione dei condizionatori d’aria. Grazie a un team di professionisti altamente qualificati e molto motivati, riesce a mantenere il prodotto costantemente aggiornato, seguendone le evoluzioni tecnologiche. Nell’ambito della consumer electronics, si parla raramente dell’innovazione contenuta nei telecomandi, che accompagnano ormai ogni tipo di dispositivo. Eppure in questo prodotto ci sono tecnologie non meno evolute e importanti di quelle degli apparecchi che controllano, e lo sono ancora di più nei telecomandi universali o compatibili con più codici, come quelli sviluppati da Superior, che vanta un’offerta evoluta, offrendo prodotti compatibili con migliaia di codici e pronti all’uso o, programmabili in grado di controllare dispositivi anche diversi tra loro, come ventilatori, televisori e lettori DVD. Il know-how tecnico unito alla rapidità di sviluppo hanno permesso a Superior Electronics di diventare partner di numerosi grandi brand dell’elettronica di consumo e di raggiungere tutti i più importanti canali distributivi di elettronica.
L’azienda supporta il retail anche con espositori e packaging molto esplicativi, che riescono in poche righe a trasferire al consumatore finale le funzionalità dei suoi prodotti.
Per approfondire la storia e i motivi del successo dei telecomandi Superior, abbiamo intervistato Claudio Calò, fondatore e managing director dell’azienda basata a Roma.

Come descriverebbe Superior Electronics a chi non la conosce?
Superior è attualmente un’azienda di piccole dimensioni, ma molto agile e dinamica, con sede a Roma. Nella Capitale lo sviluppo di nuove tecnologie è favorito dalla presenza di ingegneri e altri professionisti molto preparati e competenti, che uniscono passione e motivazione per realizzare prodotti innovativi ed evoluti. Il nostro core business sono i telecomandi, dei quali offriamo una gamma variegata e funzionale.

Quando è nata la società?
È stata fondata nel 2011 da mia iniziativa. Ho infatti alle spalle una lunga esperienza nel settore, essendo stato direttore export di Visa Electronics e area manager di Indesit, aziende dove ho maturato una lunga esperienza commerciale nel settore dell’elettronica e degli elettrodomestici. A seguito della chiusura di Visa Electronics, ho deciso di unire le mie competenze nel settore delle vendite al know-how tecnico di un ingegnere molto preparato e ho dato vita a questa nuova realtà, tutta incentrata sullo sviluppo di telecomandi.

Che tipo di modelli include il vostro catalogo?
Progettiamo telecomandi destinati a tre diversi settori. Il primo è l’elettronica di consumo, con modelli destinati al controllo di dispositivi elettronici, come TV, lettori DVD, amplificatori…Sviluppiamo poi telecomandi per climatizzatori e, come terza area, telecomandi a radiofrequenza per l’apertura di cancelli. Ognuno dei nostri prodotti è interamente progettato dal nostro team di ricerca e sviluppo.

Focalizzandoci sui telecomandi consumer, che tipo di referenze proponete?
Abbiamo una gamma specifica per i principali marchi di televisori e articoli elettronici, che si attivano istantaneamente dopo l’inserimento delle batterie, senza richiedere alcuna programmazione. Sviluppiamo poi un telecomando molto evoluto, il modello Freedom che, collegandosi al pc con un cavo Usb è in grado di aggiornarsi e adattarsi a tutti gli apparecchi gestibili con telecomando presenti in casa: dai ventilatori a pale, ai lettori DVD, ai televisori, ecc…Si tratta di un prodotto davvero all’avanguardia, che può essere aggiornato costantemente, senza mai diventare obsoleto. Questo grazie al fatto che investiamo e lavoriamo assiduamente all’implementazione della nostra base dati, aggiornandola ogni giorno lavorativo dell’anno.

Per quanto riguarda invece la climatizzazione?
Per i climatizzatori abbiamo telecomandi molto efficienti, in grado anche di limitare le temperature massime e minime impostabili, in modo da tenere sotto controllo i consumi energetici. Sono modelli dal design elegante, con display retroilluminato, ben leggibile.
In quali Paesi esportate i vostri prodotti?
La nostra vocazione all’export è forte e presente fin dalla nascita della società. Attualmente esportiamo in diversi mercati esteri, come Sudafrica, Israele, Sud America, Germania, Spagna. Riusciamo a soddisfare esigenze diverse, grazie alle versatilità delle nostre soluzioni.

Il Financial Times vi ha inserito tra le 1000 aziende europee con i maggiori tassi di crescita, una bella soddisfazione…
Certamente sì. Questo riconoscimento e i risultati positivi che continuiamo a ottenere vanno a ripagare anni di lavoro e impegno di tutto il nostro team, che si compone di manager e personale molto competente e motivato, diventato nel tempo sempre più agile a lanciare nuovi prodotti, in modo da rispondere velocemente alle esigenze del mercato moderno.