Atelier Appliances Match It – I grandi trend dell’elettrodomestico

atelier appliances
Ivo Alfonso Nardella, Presidente Gruppo Tecniche Nuove

Si è conclusa la due giorni di lavori di “Atelier Appliances Match It”, l’evento internazionale organizzato da Senaf interamente dedicato al mondo dei componenti per elettrodomestici, nato per favorire la condivisione di know-how ed esperienze tra i produttori italiani e i brand leader globali del prodotto finito.

Dieci gli sponsor che si sono incontrati nella prestigiosa location MiCo di Milano con i principali brand dell’industria del prodotto finito: 3P Engineering, CMI, Cosma, Elemaster, Inarca, Irca, Patelec, Sifim, Somipress, UL.

Atelier Appliances Match It
Massimo Moscati, direttore editoriale divisione Appliances di Tecniche Nuove

Ha aperto i lavori, il benvenuto del Presidente Gruppo Tecniche Nuove Ivo Nardella, seguito da quello del Direttore Editoriale divisione Appliances Massimo Moscati.

L’evento è iniziato con la presentazione di una ricerca realizzata da Noto Sondaggi che ha registrato come le aziende italiane – considerate eccellenze a livello mondiale – valutino con ottimismo la situazione attuale del mercato e in larga maggioranza (85%) si dichiarino soddisfatte dell’andamento del proprio business. Il 41% delle aziende ha una percezione positiva dell’attuale andamento del settore e ancora migliore il sentiment nei confronti del futuro: il 44% prevede una crescita del mercato superiore al 5% nei prossimi anni e il 46% si aspetta un trend di pari portata anche per la propria realtà. Tra gli strumenti principali per affrontare le sfide poste dal mercato nel prossimo futuro, il 54% delle aziende interpellate hanno mostrato grande attenzione nei confronti della digitalizzazione da sostenere acquisendo maggiori conoscenze e destinando investimenti crescenti. Un’ulteriore esigenza sottolineata è fare sistema per preservare l’italianità, percepita dalla maggior parte delle realtà (62%) come valore aggiunto.

Atelier Appliances Match It
C.A. Carnevale Maffè, Professore di Strategy and Entrepreneurship presso SDA Bocconi School of Management

Fitto anche il calendario dei workshop, aperto dal Professore di Strategy and Entrepreneurship presso SDA Bocconi School of Management Carnevale Maffè che ha evidenziato quanto sia importante il cambiamento: «Oggi tutto il mondo industriale è in profonda trasformazione quindi anche il settore dei componenti e delle subforniture per gli appliances si confronta con cambiamenti dettati innanzitutto dall’evoluzione dei prodotti finiti sempre più intelligenti e interconnessi, dall’affermarsi della servitization e di modelli produttivi e commerciali basati sulle economie di scala e quindi sulla standardizzazione più che sulla customizzazione, oltre che su un sistema economico e di consumo circolare. Le sfide all’orizzonte sono molte e complesse: la domanda che bisogna porsi oggi, e alla quale questo appuntamento vuole provare a rispondere, riguarda le modalità che il settore dei componenti per gli appliances, in particolare quello italiano, deve adottare per continuare a essere appetibile e competitivo, in maniera sostenibile per le singole imprese».

Atelier Appliances Match It
Giulio Salvadori, Direttore dell’Osservatorio Internet of Things

A seguire si è parlato di IoT con Giulio Salvadori, Direttore dell’Osservatorio Internet of Things che ha evidenziato il forte interesse da parte dei consumatori di prodotti smart, che non è seguito da una corretta comunicazione da parte dei player che non hanno saputo dare grande spazio alle potenzialità legate alla domotica.

Professore di Strategy and Entrepreneurship presso SDA Bocconi School of Management
Francesco Zurlo, Vice-Preside della Facoltà di Design del Politecnico di Milano durante la tavola rotonda

Il giorno successivo il professor Francesco Zurlo, Vice-Preside della Facoltà di Design del Politecnico di Milano ha parlato di sostenibilità aziendale, una nuova tendenza che coinvolge vari aspetti a livello progettuale, per cui i prodotti devono essere ad esempio più facilmente disassemblabili e se possibile monomaterici.