Philips all’IFA GPC 2019 Andalusia

Spetta a Philips nella persona di Marlies Gebetsberger, Personal Health Leader Philips Market DACH, l’onore d’aprire la conferenza di presentazione, in scena in questi giorni in Andalusia, del prossimo IFA 2019 (6/11 settembre 2019) la fiera di tecnologia di Berlino.
La salute ed il benessere sono sempre più centrali nel mondo della Consumer Electronic e nei relativi mercati, grazie alla tecnologia wearable, ma non solo. Apparecchi prima anonimi e per un uso quotidiano sono trasformati e potenziati dall’applicazione delle nuove tecnologie, lo dimostra anche lo spazio di apripista che Philips ricopre per questo evento.
Il brand olandese intende sfruttare l’innovazione per una “personalizzazione” degli strumenti per la salute, ovvero con l’intento d’ottimizzarli per renderli il più vicini possibili alle esigenze del consumatore e quindi più efficaci, il tutto grazie all’intelligenza artificiale e ai Big Data.
Uno scenario difficile da pensare fino a qualche anno fa, ma che ora rappresenta, più che un futuro, la realtà.
Nella nostra società sempre più frenetica e connessa, in cui lo smartphone troneggia sul comodino di tutti noi ed è il primo pensiero una volta svegli, il sonno è diventato un nodo centrale per la salute. Secondo uno studio del brand, a livello mondiale il 76% delle persone ritiene negativo l’impatto del proprio stile di vita, il 37% soffre d’insonnia e il 40% russa durante la notte.
Diversi quindi i dispositivi pensati dal brand per risolvere questi problemi che saranno svelati al prossimo IFA, tutti prodotti basati sul concetto d’analisi dell’attività della persona e di un impatto naturale sul sonno.
Altro aspetto rilevante è la gravidanza per cui Philips ha pensato un’app in grado di seguire tutte le fasi di questo difficile percorso con dei consigli. Anche due oggetti come lo spazzolino e il rasoio, saranno compatibili con app ed in grado d’analizzare e approfondire le abitudini dei suoi proprietari per orientarli ad un migliore utilizzo. Il rasoio S7000sarà in grado di guidare il suo proprietario e pianificare l’utilizzo, mentre il Sonicare Exper Range vanterà 31.000 vibrazioni al minuto e potrà sincronizzare nel cloud le informazioni di rasatura dopo ogni utilizzo.
La tecnologia ed i Bid Data saranno nella visione di Philips anche applicabili agli strumenti per purificare l’aria, sempre più richiesti in tempi di surriscaldamento globale per evitare allergie da pollini.
Preparatevi quindi, anche il vostro benessere quotidiano sarà tech e a portata di Analytics.