Il ruolo dei ricettari

Carlo Cairoli, Senior Account Executive presso Slogan – Sintesi Creativa
Carlo Cairoli, Senior Account Executive presso Slogan – Sintesi Creativa

«Le friggitrici sono sempre state un piccolo elettrodomestico di difficile collocazione sul mercato italiano, a causa dello stile di cucina mediterraneo che non prevede grandi fritture ad immersione», spiega Carlo Cairoli, Senior Account Executive presso Slogan – Sintesi Creativa.

Ritiene che i ricettari abbiano un ruolo utile anche per far conoscere il prodotto?
Con i modelli ad aria è diventato ancora più importante valorizzarne le caratteristiche e specificità. I ricettari sono lo strumento diretto che garantisce un’attrattiva immediata e permette al consumatore di misurare immediatamente le prestazioni e le funzionalità del prodotto.

I ricettari sono anche uno strumento di marketing?
Per i brand che propongono prodotti di cottura, il ricettario è spesso utilizzato come strumento di marketing nelle sue diverse varianti: branding (sfruttando Chef e food stylist per rafforzare il posizionamento del prodotto); promotion (come premio in operazioni promozionali); in store activation (con il supporto di giornate dimostrative e come strumento di conoscenza del prodotto e upselling, per incentivare la vendita).

Come si stanno evolvendo i ricettari nell’era dei nativi digitali?
È indubbio che lo sviluppo delle tecnologie digitali abbia influenzato anche lo sviluppo di nuove forme di ricettari: blog, social, QR Code, video-ricette. L’internet of things inoltre sta integrando questo strumento all’interno di prodotti connessi con App, mantenendoli costantemente aggiornati e dando agli utenti un ricettario potenzialmente infinito.

Ricettari cartacei o digitali online?
Il mercato ha ben accolto le opportunità che il digitale offre, ma non ha abbandonato gli strumenti analogici, quindi ci sono sia ricettari cartacei che digitali. La scelta tra uno o l’altro è strettamente legata al target di riferimento, alla sua digitalizzazione e propensione alla novità. Nel medio periodo possiamo stare tranquilli, infatti la “vecchia ricetta della nonna” non andrà persa e resterà sempre pronta per essere estratta dal cassetto e utilizzata nelle occasioni speciali.