TCL – Il TV diventerà il centro di controllo degli apparecchi smart

TCL Andrea MusellaAndrea Musella, Country Manager TCL Italia ci parla del mercato dei televisori.

Come vedete oggi il mercato dei televisori e come sarà il 2019?
TCL. Il 2018 è stato un anno flat rispetto all’anno precedente, quindi possiamo ipotizzare che sia finita la discesa registrata anno su anno dal termine dello switch off, fino ad oggi. Il mercato TV è un mercato stabile e maturo. Nel 2019, inoltre, non ci sono particolari eventi sportivi, e lo switch off a mpeg4 previsto per il 1° gennaio 2020 è molto probabile venga posticipato di almeno un semestre. Considerando questo panorama, prevediamo un 2019 flat come il 2018 in termini di volumi, mentre sarà in crescita a valore in quanto si registra una continua crescita della dimensione media dello schermo venduto sul territorio italiano.

Quali sono le principali tendenze nel mondo dei televisori per il 2019?
TCL. Diventa obbligatorio che il TV sia connesso, quindi smart, e che dia all’utente la possibilità di usufruire soprattutto dei servizi di VOD che hanno preso sempre più piede. Ma aspetto forse ancora più importante è il fatto che il TV possa fungere da centro di intrattenimento e controllo domestico per tutti gli apparecchi di case che possono essere smart/connessi.
Detto questo, non dimentichiamo che i TV TCL sono basati su sistema operativo Android TV, quindi integrati con Assistant, IA e App di streaming e VOD pre-installate, per cui siamo stati bravi a prevedere queste tendenze e necessità.

Quali saranno le tipologie di prodotto più vendute nel 2019, vi aspettate delle conferme o delle novità?
Per TCL ci aspettiamo conferme relativamente all’incremento di vendite di TV smart, connessi e sempre meno di tv “basici”; ma questo per noi è già avvenuto nel corso del 2018 quindi ci aspettiamo una ri-conferma e una crescita di questo trend.
Altro trend per cui prevediamo un’affermazione sempre più preponderante è quello legato della risoluzione 4K UHD.