MediaWorld – Il Tv è il centro multimediale della casa

Guido Guerrini, direttori acquisti MDA, SDA, CE, Accessori di MediaWorld
Guido Guerrini, direttori acquisti TLC, CE, Accessori di MediaWorld

Secondo Guido Maria Guerrini, Purchasing Director TLC, CE, Accessories di MediaWorld, l’evoluzione delle UI sta finalmente portando il Tv ad essere il centro multimediale della casa. Ne abbiamo parlato sul numero di marzo della rivista, qui l’intervista integrale.

Oggi qual è la vita media di un televisore?
La vita media di un televisore oggi va dai 5 ai 7 anni.

Quali sono i motivi principali che spingono un consumatore a sostituire un televisore?
Sicuramente le nuove tecnologie come l’OLED e 8K, ma non dimentichiamo che oggi sempre più utenti sono interessati a capire l’interfaccia/sistema operativo (UI) che gestisce il Tv. Questo elemento che fino a qualche anno fa non veniva considerato è invece oggi uno dei principali assi di sviluppo dell’industria in grado di modificare la fruibilità del dispositivo e di rendere più o meno accessibili tutti i vari contenuti che oggi possiamo trovare all’interno di un televisore. L’evoluzione delle UI sta finalmente portando il Tv ad essere il centro multimediale delle case. Ultimo elemento che oggi sta spingendo gli utenti a cambiare il Tv è la drastica riduzione del prezzo dei prodotti medio/alti di gamma che nel corso dell’ultimo anno hanno perso il 30% circa del valore.

Quali sono i criteri che determinano la scelta di un nuovo televisore: per esempio una nuova tecnologia, schermo più grande rispetto al precedente modello, altro?
Oggi assistiamo sempre di più alla crescita di due segmenti, quello dell’OLED come tecnologia a discapito del LED nella fascia alta del mercato ed il trend dei grandi polliciaggi, per intenderci 75 e 82 pollici; come detto in precedenza. A questi due elementi oggi dobbiamo aggiungere quello delle “user interface” come elemento discriminante di scelta o di cambiamento. Per riassumere potremmo dire che esiste la tendenza di base a sostituire il Tv andando verso un polliciaggio più grande rispetto al precedente, richiedendo un sistema operativo in grado di rendere fruibile in maniera facile e rapida di tutti i contenuti e uno spostamento verso la tecnologia OLED nella fascia alta del mercato. Relativamente all’ultimo punto vedremo come la neonata tecnologia 8K saprà inserirsi nella battaglia dell’alto di gamma.

Quanto sono importanti gli eventi sportivi nella sostituzione di un televisore?
L’unico evento sportivo in grado di fare veramente la differenza nelle vendite dei televisori sono i Mondiali di calcio. A fronte di innumerevoli attività a supporto di evento come europei di calcio, Olimpiadi o Champions League, l’unico evento in grado di fare la differenza sono i Mondiali. Quest’anno ne abbiamo avuto una riconferma, in quanto pur se il Mondiale di calcio si è disputato senza la presenza della nostra nazionale, a giugno abbiamo registrato un incremento delle vendite inaspettato proprio per la mancanza della nostra squadra. È probabile che il cliente ormai viva quell’evento come momento canonico per il cambio del proprio Tv.