Lavazza – Personalizzazione, la nuova frontiera dei grandi brand

Maurizio Cozzolino Lavazza
Maurizio Cozzolino, Italy Country Manager di Lavazza

Offrire a ognuno un prodotto rispondente alle proprie esigenze è la grande sfida che oggi i big player si trovano ad affrontare, un processo che vede un ottimo terreno di sviluppo nel settore del caffè.

«Il tema della personalizzazione è estremamente attuale – dichiara Maurizio Cozzolino, Italy Country Manager di Lavazza – soprattutto per le grandi marche. Queste, una volta, costruivano la propria fortuna su un processo quasi inverso rispetto a quello attuale: veniva infatti lanciato nel mercato un prodotto altamente standardizzato, che era accettato e desiderato dai consumatori proprio in virtù della capacità di essere sempre uguale a se stesso. Oggi, invece, il mix delle nuove tecnologie, le diverse abitudini di consumo e la capacità del cliente finale di andare a cercare un prodotto tailor-made ha portato ogni settore a cercare di segmentare sempre di più l’offerta, determinando un aumento esponenziale degli assortimenti, per permettere all’utente di spaziare tra una varietà sempre più ampia di proposte in ogni categoria merceologica».

Naturalmente il caffè non fa eccezione e, anzi, è tra i prodotti che si prestano maggiormente a questo tipo di processo.
«Un’offerta personalizzata si costruisce in vari modi – spiega Cozzolino. – Si può fornire una risposta a ogni tipo di richiesta con un mix sempre più vario di referenze. Ma si può anche declinare in tante modalità diverse il proprio portafoglio di brand».

Nel caso specifico del caffè, la personalizzazione passa attraverso diverse strade.
«Lavazza – racconta Maurizio Cozzolino – risponde all’esigenza dei consumatori di personalizzazione partendo dal concetto alla base dei propri prodotti: la miscela, un’arte ideata all’inizio del ‘900 da Luigi Lavazza, che per prima ha permesso di offrire un prodotto adatto per ogni profilo di gusto. Le diverse modalità di estrazione – nell’ambito del fuori casa – permettono inoltre di ottenere varianti completamente diverse tra loro, il che determina un’offerta sempre più ampia, che va dal classico espresso fino al cold brew. Il caffè, in quanto prodotto di trasformazione per eccellenza, offre numerose possibilità di creare, con la stessa materia prima, prodotti finali molto diversi tra loro e trasversali agli attuali trend di consumo».

Ovviamente il lavoro di personalizzazione si estende anche alle macchine per il caffè.
«Parlando di macchine a uso domestico, un prodotto personalizzato risponde a vari tipi di esigenze. Primariamente deve poter offrire a ognuno il proprio tipo di caffè preferito, come fa Idola, la nuova macchina del sistema Lavazza A Modo Mio, che si caratterizza per il design accattivante, la massima semplicità di utilizzo e la possibilità di personalizzazione, che la rendono un prodotto in grado di soddisfare un maggior numero di gusti».