Sony – Bisogna indirizzare il consumatore verso il prodotto più adatto alle sue esigenze

Angelo D’Orta, Marketing Manager TV di Sony
Angelo D’Orta, Marketing Manager TV di Sony

Abbiamo parlato di aree esperienziali per l’audio-video con Angelo D’Orta, Marketing Manager TV di Sony e sono emersi spunti interessanti per rilanciare la centralità del punto vendita nell’era dell’ecommerce.

Ritiene utile realizzare nei punti vendita aree esperienziali dove il consumatore possa provare i prodotti audio video?
Le aree esperienziali sono indubbiamente utili e spesso anche entusiasmanti. I prodotti audio video integrano un alto contenuto tecnologico e non sempre i consumatori ne hanno piena consapevolezza. Sono convinto che toccare con mano può aiutare a capire le differenze sostanziali tra un prodotto premium e un modello più economico e apparentemente simile.

Come dovrebbero essere organizzate, ipotizzando la migliore soluzione possibile?
Mi piace credere che non esista un’unica strada, ma che si debba partire dal proprio target di riferimento e da lì scegliere le leve più adatte. Si può lavorare sul “ti mostro come sarebbe la tua casa” e quindi creare un ambiente domestico, ma aspirazionale. Si possono confrontare prodotti diversi esaltando per ognuno l’aspetto caratterizzante e, di conseguenza, indirizzare ogni consumatore non verso il prodotto migliore, ma verso quello più adatto alle proprie esigenze. Oppure ancora, come abbiamo fatto, per esempio, con le nuovissime Master Series, si può creare un ambiente professionale per mostrare che un prodotto consumer può essere ispirato da un’eccellenza professionale. Insomma, le strade sono molteplici: ci si può sbizzarrire, ma, in ultima analisi, la soluzione funziona se è in grado di suscitare emozioni!

Per realizzare queste aree cosa chiedete al retail e cosa mettete a disposizione del retail?
Restiamo molto fedeli alla nostra cultura. Non siamo pirotecnici nelle dimostrazioni, ma vogliamo raccontare al consumatore i nostri punti di forza, ovvero il meglio dell’immagine e un suono di alta qualità, accompagnato da un design moderno e lineare. Non a caso, i nostri TV di successo di questi ultimi due anni, gli OLED A1 e AF8 fino al nuovissimo AF9, si caratterizzano per l’incontro di questi 3 pilastri di immediata percezione: il nostro miglior processore d’immagine, una tecnologia del suono rivoluzionaria (ACOUSTIC SURFACE anche nella versione PLUS) e un design iconico. Come permettiamo al consumatore di usufruire di questa esperienza? Innanzitutto, con i nostri migliori promoter, ovvero persone da noi formate, che è possibile incontrare nei negozi e che possono dedicare agli utenti il tempo necessario per spiegare bene i nostri prodotti e aiutarli a scegliere il migliore per le loro esigenze! Questa credo resti l’esperienza migliore: accoglienza, semplicità di spiegazione del prodotto, risposte personali.

Avete realizzato aree come queste? Dove? Risultati di questa attività, per esempio aumento delle vendite, più conoscibilità di marchio e prodotti, altro?
Oltre a supportare i consumatori, vogliamo mostrare i nostri prodotti al massimo delle proprie capacità. Per questo, nei negozi, dotiamo i grandi schermi premium di strutture eleganti e moderne e di video di altissima qualità, elaborati appositamente per esaltare le caratteristiche proprie di ciascuna tecnologia: il nero per l’OLED, la luminosità per gli LCD. Discorso simile per il mondo dell’audio: compro un prodotto audio per sentire meglio e in maniera più nitida, se il prodotto è spento non posso valutarlo. Così per le nostre soundbar Dolby Atmos abbiamo alcune soluzioni instore che permettono di apprezzare il gusto del “suono verticale” anche in negozio, mostrando al tempo stesso la versatilità di questi prodotti tramite la scelta di diversi contenuti: film, musica, sport, gaming e tanto altro.

Ci sono margini di miglioramento?
Si deve sempre puntare a migliorare. La tecnologia è per sua stessa natura sviluppo. La nostra sfida resta quella di convincere i consumatori che l’emozione sta nella qualità e nel prodotto, e non solo nel modo in cui è presentato.