LG – «L’esperienzialità è una delle chiavi strategiche per la vendita»

Alessandro Zearo, Marketing Manager Home Entertainment di LG
Alessandro Zearo, Marketing Manager Home Entertainment di LG

In un contesto di forti cambiamenti in cui cresce la concorrenza dell’online e in cui si discute del ruolo del punto vendita, è sempre più importante, forse addirittura strategico, investire in aree esperienziali in store. Ne abbiamo parlato con Alessandro Zearo, Marketing Manager Home Entertainment di LG.

Ritiene utile realizzare nei punti vendita aree esperienziali dove il consumatore possa provare i prodotti audio video?
I prodotti LG offrono emozioni e regalano esperienze. Per questo motivo, riteniamo sia fondamentale investire in aree esperienziali in negozio che, attraverso i test di prodotto, permettano ai consumatori di godere di un’experience immersiva unica, replicabile tra le mura domestiche.
Questo approccio è particolarmente efficace sia per i TV che per i prodotti del comparto audio.
L’attività su punto vendita, inoltre, è diventata particolarmente rilevante con la crescita dell’offerta, ormai così ampia che diventa necessario fornire ai consumatori degli strumenti concreti per poter scegliere in base alle proprie esigenze.

Come dovrebbero essere organizzate, ipotizzando la migliore soluzione possibile?
Le aree espositive sono gestite ed organizzate dai retailer che, compatibilmente con gli spazi a disposizione, creano aree dedicate ad ogni categoria di prodotto, anche quindi nel comparto audio.
Cerchiamo di supportarli in questo compito, fornendo loro tutti gli strumenti di comunicazione più appropriati, come materiali di comunicazione ed espositori, per comunicare efficacemente con i consumatori.

Per realizzare queste aree cosa chiedete al retail e cosa mettete a disposizione del retail?
Dedichiamo grande attenzione alla comunicazione instore in quanto si tratta del punto finale in cui il consumatore decide il proprio acquisto.
Come accennato, mettiamo a disposizione del retail materiale in grado di fornire tutte le informazioni utili per orientare il consumatore all’acquisto. Per il comparto audio, per esempio, gli espositori demo, come i nostri Xboom go, sono fondamentali sia per supportare le vendite che per aiutare i consumatori nell’acquisto. Per questo motivo, in occasione del recente lancio della gamma completa di Portable Speaker, abbiamo fornito ai retailer degli espositori ad hoc che consentono di testare la qualità audio e le caratteristiche differenti dei nostri modelli.

Avete realizzato aree come queste? Dove? Risultati di questa attività, per esempio aumento delle vendite, più conoscibilità di marchio e prodotti, altro?
Come anticipato sopra, realizziamo sempre questo tipo di attività che sono di grande supporto per i retailer che continuano a farne richiesta: proprio in questi giorni infatti stiamo aumentando i quantitativi di espositori e materiali della nostra nuova gamma Audio.
È prematuro parlare di risultati dato che i prodotti sono in distribuzione proprio in queste settimane tuttavia i primi riscontri dei retailer sono molto positivi.

Ci sono margini di miglioramento?
La combinazione tra creatività e funzionalità delle strutture POP è un equilibrio a volte difficile da trovare tuttavia ci sforziamo sempre di trovare soluzioni in grado di stupire il consumatore e di andare incontro alle esigenze di vendita e spazio dei retailer. Per il futuro puntiamo a realizzare delle installazioni espositive che favoriscano sempre di più la fruizione naturale del prodotto vale a dire una fruizione che riproduca quella che avverrebbe in un contesto domestico.

Leggi l’articolo completo pubblicato sul numero di dicembre della rivista.