APPLiA Italia – Crescono i volumi produttivi, ma sono destinati al mercato estero

Manuela Soffientini, presidente APPLiA Italia
Manuela Soffientini, presidente APPLiA Italia

Anche quest’anno come l’anno scorso si è registrata una stabilità di mercato con un aumento della produzione italiana e ottimi risultati per le esportazioni. Sono questi i dati diffusi oggi durante l’incontro annuale con APPLiA Italia, che unisce le imprese del comparto degli apparecchi domestici e professionali.

Nello specifico, il Bianco conferma la ripresa della produzione (+1,3% dato APPLiA Italia gen-sett) trainata dai prodotti del comparto del freddo e della cottura, che si abbina ad ottimi risultati nell’export. Viceversa, relativamente al mercato interno, si registra una contrazione a volume pari a 1,7% (frigoriferi -5,7%; lavatrici -2,1%; piani cottura -2,9%) con note positive nel comparto del lavaggio (le asciugatrici sono cresciute del +21,1%) e dei forni (+1,2%). Tra le tendenze in atto si segnala la crescita degli elettrodomestici a grandi capacità, come ad esempio i frigoriferi over size e le lavatrici da 9 kg. Sul lato distribuzione c’è da registrare la forte crescita del canale online, che si assesta sul 10% del totale mercato con crescite importanti (mediamente del 19%) a discapito del canale tradizionale che decrementa nell’ordine del 4%.

Modesta la crescita a valore del piccolo elettrodomestico che registrata un +0,2% che si contrappone ad una contrazione dei volumi pari a -2,7%. Le analisi di GfK attesano un rallentamento degli estrattori di succo (e del comparto cucina in generale, eccezione fatta per le macchine da caffè) e delle crescite importanti nelle vendite di aspirapolvere senza filo (+21,3% gen-sett).

L’andamento delle cappe aspiranti è stato moderatamente positivo (+1% a volume). I dati raccolti indicano un andamento a due velocità: a fare da traino al mercato sono le grandi catene, in leggera flessione gli specialisti, rivenditori di cucine e di arredamento. Analizzando i macro trend si confermano due tendenze, da un lato la cappa tende a scomparire o ad essere integrata nei piani cottura, dall’altra il design diventa protagonista e le cappe diventano dei veri e propri complementi d’arredo.

Il professionale conferma un andamento positivo che ha portato il fatturato del comparto a crescere in 18 anni dell’70%, mentre la componentistica ha registrato un calo generalizzato. Crescono i componenti dei piani cottura ad induzione e quelli legati alle espressioni più innovative, come ad esempio i forni a vapore e pirolitici. Nel lavaggio, infine, è molto richiesta la componentistica per le asciugatrici.

Fonte: Gfk
Fonte: GfK

Dati e tendenze di GfK si sono estese fino a fine novembre, registrando un arrivo al Black Friday in salita. Non si sono quindi arrestate le vendite in attesa degli sconti, ma già ad ottobre i dati erano in leggera crescita. L’errore del Black Friday è stato quello di aver fatto delle promozioni non solo sui prodotti in giacenza, ma anche sui prodotti più avanzati, annullando gli investimenti in ricerca e innovazione delle aziende.