Buono il quarto trimestre di Electrolux

Jonas Samuelson, Presidente e CEO di Electrolux

Profitti in rialzo del 28% nel 2017 per Electrolux, che deve questo ottimo risultato soprattutto all’aumento delle vendite in America Latina, cresciute nell’ultimo trimestre del 30%, rafforzate anche dall’acquisizione da parte di Electrolux dei diritti del marchio Continental in Brasile.

Gli altri numeri parlano di un utile netto annuo di 5,7 miliardi di corone (582 milioni di euro) e di un fatturato in crescita dello 0,8% (122 miliardi di corone). Il margine operativo, infine, è aumentato di quasi il 20%, crescendo del 6,1% su base annua.

L’amministratore delegato Jonas Samuelson conferma che lo sviluppo è stato positivo in tutte le aree di business e che c’è stata una ripresa della domanda anche in Europa, che «probabilmente proseguirà anche nel 2018 a tassi dell’1-2%».

I risultati risultano doppiamente positivi se si pensa che Electrolux ha dovuto fare i conti nel 2017 con la politica restrittiva di Trump in Nord America e il rincaro del prezzo delle materie prime (in particolare dell’acciaio), che ha influito negativamente sui conti dell’azienda svedese.

A tal proposito, Jonas Samuelson ha dichiarato a Il Piccolo che l’azienda investirà in misure di efficienza «per controbilanciare l’impatto economico sull’aumento dei prezzi delle materie prime. Stiamo, inoltre, intensificando gli investimenti concentrandoci sull’innovazione e sull’automazione dei prodotti».