Tokyo 2020: RAEE per realizzare le medaglie dei Giochi Olimpici

Il Comitato Olimpico Giapponese si proporne di raccogliere otto tonnellate di metalli preziosi che saranno trasformati in 5.000 medaglie olimpiche (foto www.olympic.org)

Gli organizzatori delle olimpiadi di Tokyo 2020 hanno lanciato una iniziativa “verde” che coinvolgerà tutta la nazione: hanno invitato, infatti, la popolazione giapponese a donare i propri dispositivi elettronici scartati o obsoleti. Lo scopo è recuperare metalli preziosi da questi dispositivi per realizzare le medalie olimpiche per i Giochi che si terranno nel Sol Levante nel 2020.

Il comitato organizzatore si propone di raccogliere fino a otto tonnellate di metalli, in particolare 40 kq di oro, 4.920 kg di argento e 2.944 kg di bronzo, che dopo il necessario processo di trattamento e produzione si trasformeranno in due tonnellate di materie prime, necessaria per realizzare le 5.000 medaglie olimpiche e paralimpiche che saranno assegnate a Tokyo 2020.

A partire dal mese di aprile 2017 i contenitori per la raccolta dei rifiuti elettronici saranno installati in più di 2.400 negozi e in alcuni uffici pubblici in tutto il Paese. La raccolta terminerà quando sarà raggiunto l’obiettivo delle otto tonnellate.