Trent’anni di connessioni

Stefano Nordio, Vice-President D-Link
Stefano Nordio, Vice-President D-Link

“Trent’anni emozionanti”. Così Stefano Nordio, Vice President D-Link Europe, ha definito i primi trent’anni di D-Link, multinazionale specializzata nella creazione di infrastrutture di rete e componenti per la smart home.

Anni di crescita nel nome dell’innovazione e delle idee, da quando nel 1986 Ken Kao fondò D-Link – allora conosciuta come Datex Systems – smuovendo le acque del mercato IT grazie alla produzione di soluzioni per il networking di alta qualità a un prezzo sostenibile, come adattatori network più compatti e smart rispetto ai prodotti competitor o chip per computer completamente progettati dall’azienda. Queste soluzioni, dalle funzionalità innovative e dal prezzo contenuto, hanno contribuito alla diffusione globale del PC negli anni Ottanta e alla creazione di una vera e propria rivoluzione tecnologica.

La grande sfida, oggi, è quella di fornire soluzioni per la smart home. Settore in cui l’Italia – pur avendo dimostrato, proprio in una ricerca effettuata da D-Link, una conoscenza contenuta e piuttosto confusa – rappresenta un mercato di numeri importanti e in potenziale crescita.

Da sinistra: Riccardo Cerioni (Business Development Manager), Alessandro Tamarelli (Country Manager D-Link Mediterraneo), Stefano Nordio (Vice-President), Luigi Salmoiraghi (Marketing Director Southern Europe) e Franco Banfi (Product Manager Southern Europe)
Da sinistra: Riccardo Cerioni (Business Development Manager), Alessandro Tamarelli (Country Manager D-Link Mediterraneo), Stefano Nordio (Vice-President), Luigi Salmoiraghi (Marketing Director Southern Europe) e Franco Banfi (Product Manager Southern Europe)

Ed è proprio in nome della smart home che è nata la partnership più recente di D-Link, quella con Silicon Labs.

Si tratta di una collaborazione che unisce le competenze di D-Link nella progettazione e nella fabbricazione di dispositivi di rete consumer, la sua conoscenza del mercato e il suo affermato ecosistema di prodotti per la smart-home “mydlink home” con il know-how di Silicon Labs nello sviluppo di semiconduttori e di moduli innovativi, sfruttando tecnologie essenziali per la rete wireless della casa connessa e dell’Internet of Things, come ad esempio ZigBee, Thread, Bluetooth a bassi consumi e rete Wi-Fi.

L’obiettivo è risolvere il “collegamento dell’ultimo metro”, ovvero ottenere connessioni domestiche semplici e fruibili per l’IoT. Ed è proprio da questa collaborazione che potrebbero nascere innovazioni interessanti per il settore dell’elettrodomestico.