CDC RAEE Positiva la raccolta per il 2016

dati-cdc-raeeI dati relativi alla raccolta e allo smaltimento in Italia dei Raee, i rifiuti elettrici ed elettronici, sembrano essere particolarmente positivi per il 2016.

Da quanto emerge nel report del Centro di Coordinamento (CdC) Raee, l’organismo centrale che si occupa di ottimizzare la raccolta, nel ritiro e nella gestione dei rifiuti è stato fatto un passo avanti praticamente in ogni categoria di prodotto, salvo per quanto riguarda il raggruppamento R3, quello relativo a monitor e tv, il solo in calo. Per tutti gli altri gruppi merceologici trattati il confronto tra i primi otto mesi del 2016 e il medesimo periodo del 2015 è molto positivo.

L’aumento maggiore in termini di tonnellate di Raee raccolti è stato quello dei grandi elettrodomestici bianchi che rappresentano il 32% del totale.
Tra gennaio e agosto 2016 sono state raccolte 57.933,6 tonnellate, ovvero il 38% in più rispetto alle 42.127,06 tonnellate raccolte negli stessi mesi del 2016.
Come noto, grazie anche all’Ecobonus, le vendite di nuovi apparecchi efficienti sono aumentate quest’anno, condizionando di conseguenza le quantità di vecchi elettrodomestici da smaltire che, nel caso di prodotti ingombranti come una lavatrice, seguono più facilmente le strade corrette di dismissione.
Ciò spiega in parte il risultato, per così dire, meno brillante dei piccoli apparecchi, dei quali si perdono spesso le tracce.

Ciononostante – e anche grazie all’applicazione del decreto “uno contro zero” – i piccoli elettrodomestici, che rappresentano il 18% del totale, hanno superato del 19% i livelli di raccolta del 2015, con 33.162,67 tonnellate contro 27.914,89 tonnellate.

Entrato in vigore lo scorso 22 luglio il decreto sul ritiro “Uno contro Zero” permette ai cittadini italiani di consegnare i propri Raee di dimensioni inferiori ai 25 cm presso un punto vendita di Apparecchi elettrici ed elettronici di almeno 400 mq, senza obbligo di acquistare un nuovo prodotto equivalente.

Proseguendo nell’analisi dell’andamento annuale della raccolta, si riscontra dai dati del CdC Raee un’altra buona performance, quella del raggruppamento R1, costituito da apparecchi del freddo e per la climatizzazione, che usufruiscono gas refrigeranti da trattare con particolare cautela nello smaltimento. Di questi prodotti, nei primi otto mesi dell’anno sono stati raccolti 49.358,56 tonnellate, segnando un incremento del 9% rispetto allo stesso periodo del 2015, durante il quale erano state raccolte 45.451,48 tonnellate.

Come anticipato, il solo settore in calo è il raggruppamento R3, quello di monitor e tv, che rappresenta il 23% del totale e del quale nel confronto tra il 2015 e il 2016, in quest’ultimo anno si evidenzia un calo del 2%. (TC)

1-cdc