Findomestic – Previsioni buone per i grandi elettrodomestici

dati-findomesticL’indagine mensile dell’Osservatorio Findomestic presenta a settembre un quadro positivo per i grandi elettrodomestici, mentre il Ped e il Bruno rallentano. Secondo quanto emerso dal sondaggio di agosto, il 21,1% dei consumatori interpellati si dichiara interessato a comprare un apparecchio del Bianco. L’indice è salito di 1,5 punti tra luglio e agosto 2016 e di 0,1 punti rispetto a luglio 2015. L’ipotesi di spesa media per un grande elettrodomestico è di 850 euro, valore elevato che dimostra la propensione a una scelta orientata verso l’high end del comparto.

Per quanto riguarda il Bruno, l’Osservatorio mette in luce un calo delle intenzioni di acquisto dal 20,7 al 19,5%, risultato inferiore di 6,8 punti rispetto ad agosto 2015. L’importo ipotizzato da coloro che si dichiarano interessati a effettuare nuovi acquisti nel settore è mediamente pari a 528 euro.

Rispetto al mese precedente anche le propensioni d’acquisto per i piccoli elettrodomestici hanno subito una battuta d’arresto, scendendo dal 32,1% al 31,6% dei consumatori interpellati intenzionati ad acquistare nel settore nei tre mesi successivi al sondaggio. Tale quota è però circa 3 punti superiore a quella registrata ad agosto 2015. Per un nuovo piccolo elettrodomestico, i potenziali acquirenti prevedono di spendere circa 186 euro.

Queste le previsioni relative all’elettrodomestico. Per quanto riguarda telefonia, fotografia e informatica, l’indice è positivo solo per le prime due, mentre nell’information technology le intenzioni d’acquisto sono diminuite. Per i dettagli delle singole voci rimandiamo alla tabella qui sotto riportata. (T.C.)
findomestic