TREVIDEA Girmi entra nella famiglia di Trevi e G3 Ferrari

imageAl fine di concentrarsi sul core business dei prodotti per la preparazione del caffè, il presidente e ad del Gruppo Bialetti Francesco Ranzoni ha comunicato di aver sottoscritto con Trevidea la cessione del marchio Girmi, un brevetto e alcuni prodotti collegati al Brand. Un accordo comunque non lineare. In pratica la cessione a titolo definitivo del marchio, per tre milioni di euro, è vincolata dal consenso delle banche finanziatrici di Bialetti (esistendo un finanziamento garantito da pegno). In caso negativo sussisterebbe l’accordo, per 1,5 milioni di euro, siglato per la vendita a Trevidea di alcuni prodotti finiti a marchio Girmi: in questo caso si tratta di una licenza quinquennale (con ulteriore riconoscimento di royalties annuali). Il dato certo è che Trevidea potrà utilizzare Girmi (in una delle due soluzioni) dal 1 luglio 2016. Ha dichiarato Giuliano Vaccari, presidente di Trevidea: “Siamo orgogliosi di poter contribuire, grazie all’operazione, all’ulteriore sviluppo del marchio Girmi, che si integra con l’offerta dei nostri prodotti a marchio Trevi e G3 Ferrari consolidando così la nostra presenza nel settore per la casa e in particolare di elettrodomestici per la cucina”. L’accordo prevede che Bialetti possa continuare a commercializzare i prodotti a marchio Girmi non venduti a Trevidea, fino al completo esaurimento.
Vedremo nei prossimi mesi cosa realmente significa questa acquisizione.