SAMSUNG La casa diventa “smart”

Antonio Bosio, Product & Solutions Director di Samsung Electronics Italia
Antonio Bosio, Product & Solutions Director di Samsung Electronics Italia

Antonio Bosio, Product & Solutions Director di Samsung Electronics Italia spiega che «il nostro è un approccio sistemico, uno sguardo sul mondo che sarà presto disponibile. Lo scenario è, attualmente, visibile in parte perché quando ci saranno più apparecchi si potrà farli parlare tra loro ed avere un’esperienza d’uso più immersiva. Ad esempio la lavatrice si accorge se il consumo di energia è troppo elevato, oppure quali sono le tariffe migliori disponibili per attivarla quando l’energia costa meno. Però sarà sempre possibile controllare l’apparecchio in modo individuale. La tendenza è quella di creare una Smart Home».

Quando sarà attiva la Smart Home?
Nel corso dell’anno verranno lanciati altri apparecchi, da aggiungere a lavatrice e climatizzatore, attualmente disponibili, e nel 2015 pensiamo che sarà attiva la Smart Home in cui, anche tramite la nostra smart tv, sarà possibile un controllo globale.

07-Samsung App Smart ControlCosa è possibile fare al momento con l’app?
La lavatrice Crystal Blue utilizza la tecnologia Smart Wifi che permette di controllare e azionare la lavatrice da remoto, tramite un’app gratuita direttamente da smartphone o tablet, in modo pratico e immediato. Da dentro o fuori casa, l’utente può avviare o mettere in pausa un ciclo, ricevere notifiche in tempo reale ed essere aggiornato sullo stato del proprio bucato. La tecnologia Smart Wifi è utilizzata anche per i climatizzatori mono e multi della serie AR9000, con cui è possibile attivare, spegnere, impostare la temperatura e selezionare la modalità preferita. Inoltre segnala anche il consumo di energia e avvisa sullo stato di pulizia dei filtri, per un utilizzo più efficiente in termini di risparmio energetico e di tempo.

Gli apparecchi sono difficili da mettere in servizio?
No, il funzionamento e l’attivazione sono facili e si può procedere anche da soli. È necessario avere una connessione internet nell’abitazione, connettere l’elettrodomestico wifi al model e la procedura avviene in modo guidato e automatico. Non è necessario avere competenze speciali.

Per quale motivo avete scelto di sviluppare questa app?
La nostra visione è rivolta verso la mobilità e il suo aumento; situazione testimoniata dal grande aumento degli smartphone nel mondo. Quindi riteniamo che anche il settore dell’elettrodomestico va verso questa tendenza. Però bisogna trarre il massimo vantaggio da questa situazione per migliorare qualità della vita e poter interagire con facilità con i prodotti.

Quali vantaggi porta ai consumatori e quali per l’azienda?
Per il consumatore porta grande praticità perché lo stato degli apparecchi è sempre visibile. Ma non solo, ad esempio per controllare l’aria condizionata se perdiamo il telecomando possiamo controllare tutto dallo smartphone. Come Samsung trasmettiamo un’immagine di azienda che mette a valore prodotti diversi e la qualità della vita dei consumatori. In questo caso si parla di internet delle cose dove i prodotti connessi sono numerosi. La logica è quella di ridurre il digital divide, ovvero il divario digitale tra coloro che sono connessi e accedono a tante informazioni e chi ne è escluso. Molti sanno usare gli smartphone e quindi gli utenti si avvicinano alla tecnologia e possono utilizzare anche prodotti connessi alla rete.

Tratto dal servizio Elettrodomestici sempre connessi con le app che apparirà sul prossimo numero di ae.