ACQUISTI DIGITALI Da oggi transazioni con IVA al 22%

imageDal 1 gennaio 2015 gli acquisti di beni immateriali venduti online – come software, app, servizi online… – vedrà applicata l’IVA del paese di residenza dell’acquirente (e non più quella in vigore nella nazione in cui ha sede il retailer): nel nostro caso, quindi, il 22%.
Se appare evidente la volontà europea di circoscrivere lo strapotere di colossi come Amazon e Google, sembra tuttavia che le piccole realtà rimarranno stritolate dagli impegni organizzativi richiesti per ottemperare alla normativa (a partire dalla responsabilità del venditore di verificare la nazionalità dell’acquirente: cosa non facile).
La buona notizia, comunque, è che agli e-book sarà finalmente applicata l’IVA del 4%.