Arrivano in Italia gli smart speaker Amazon Echo e l’assistente vocale Alexa

Amazon Echo PlusLa disponibilità effettiva sarà il 30 ottobre, ma già da oggi sono prenotabili anche nel nostro Paese i dispositivi della gamma Amazon Echo con integrato l’assistente vocale Alexa in lingua italiana. Dopo un lungo periodo di beta testing, la società rompe gli indugi e mette in commercio anche in Italia quattro smart speaker. Si tratta di Amazon Echo, Echo Plus, Echo Dot ed Echo Spot. A questi affianca anche un nuovo dispositivo per la casa intelligente, Smart Plug.

I prodotti che compongono la linea Echo sono speaker a controllo vocale interamente progettati attorno ad Alexa, assistente vocale che esordisce in Italia in una versione tutta nuova. Alexa è la mente di Echo: risiede nel cloud e può, così, diventare sempre più intelligente. Ad Alexa si può chiedere di risponde alle domande, riprodurre la musica, leggere le notizie, controllare la casa intelligente, aggiungere attività alla lista delle cose da fare, effettuare chiamate o inviare messaggi, raccontare barzellette e molto altro. Uno dei punti di forza di Alexa zono le Skill, ovvero una sorta di plug-in, che si possono aggiunge per aumentarne le capacità.

Il potere della voce
Echo è uno speaker dotato di comando vocale a lungo raggio che consente di accedere ad Alexa da qualsiasi punto della stanza. Il software contenuto nel dispositivo rileva la parola di attivazione: “Alexa”. Quando Echo rileva la parola, l’anello luminoso del dispositivo diventa blu e inizia a trasmettere la richiesta al cloud, dove viene elaborata da Alexa. Poiché Alexa risiede nel cloud e utilizza Amazon Web Services, il servizio vocale diventa sempre più intelligente e aggiunge via via maggiori funzionalità. Non solo. Alexa ha una propria personalità, con gusti e preferenze. Così ha una squadra del cuore, ama un determinato film e le piacciono determinati libri. E la voce è stata progettata in modo specifico per parlare l’italiano.
Ma anche per capire l’italiano, con le sue inflessioni dialettali e con i modi tipici di dire che possono variare da regione a regione. In questo un ruolo fondamentale ha avuto il periodo di beta testing iniziato la scorsa primavera. Noi abbiamo partecipato e possiamo assicurare che nel tempo c’è stata una notevole evoluzione della qualità del riconoscimento vocale, che nell’ultimo periodo è diventato davvero di ottimo livello.
Tale riconoscimento avviene tramite sette microfoni che utilizzano la tecnologia beamforming e isolano il rumore, cosicché Echo può sentire la voce in modo chiaro anche se lontano da chi parla. La tecnologia beamforming combina i segnali dei singoli microfoni annullando il rumore, il riverbero e la musica in riproduzione, consentendo ad Alexa di capire chiaramente la richiesta, anche nel caso in cui si trovi in una stanza rumorosa. Però, a differenza di Google Home, non distingue voci di persone differenti. Ma se si hanno più dispositivi Echo a portata di ascolto, la tecnologia ESP di Amazon calcola in maniera intelligente la chiarezza della voce e determina quale Echo sia più vicino e risponde all’istante alla richiesta.

Musica in ogni stanza
Amazon Echo, che integra un woofer down-firing da 63 mm e un tweeter da16 mm, riproduce audio Dolby e omnidirezionale a 360°. Può proporre poi musica in streaming direttamente dai servizi musicali più popolari come Amazon Music, Spotify Premium, Deezer e può fare ascoltare radio come RTL 102.5, Radio Deejay, Radio 105, Rai Radio Uno, RDS, Radio Italia e altre emittenti su Internet tramite TuneIn. Echo è però dotato anche di Bluetooth, per consentire di ascoltare musica direttamente da smartphone o tablet.
Ancora migliore è la qualità sonora proposta da Echo Plus, che usa un woofer al neodimio da 76,2 mm e un tweeter da 20 mm. Ma non è solo il suono a contraddistinguere Echo Plus. Vanno infatti evidenziate la presenza dell’hub per la casa intelligente Zigbee e del sensore di temperatura.
L’hub per la Casa Intelligente integrato semplifica la configurazione dei dispositivi per la Casa Intelligente compatibili. Basta pronunciare “Alexa, trova i miei dispositivi” ed Echo Plus troverà e configurerà automaticamente i dispositivi compatibili senza la necessità di hub o app aggiuntive. Alexa lavora con una varietà di prodotti compatibili che funzionano con il wi-fi come luci, termostati, prese intelligenti e interruttori di marche come Philips Hue, IKEA, BTicino/Legrand, Netatmo, TP-Link e Hive.
Amazon Echo ed Echo Plus sono disponibili con rivestimenti in tessuto nei colori grigio chiaro, melange e antracite.
Dal canto suo, Echo Sub è un nuovo dispositivo che si associa a Echo ed è pensato per coloro che desiderano aggiungere bassi intensi e profondi alla riproduzione musicale attraverso i dispositivi Echo compatibili. Con Echo Sub è possibile creare un accoppiamento 1.1 o 2.1 per l’audio stereo.

L’inizio di un ecosistema
Echo Dot è la versione “ridotta” di Echo, che propone lo stesso riconoscimento vocale ma a un prezzo più economico. Lo speaker integrato consente di interagire con Alexa e ascoltare la musica. Oppure collegare direttamente gli altoparlanti che già si possiedono tramite Bluetooth o cavo stereo da 3,5 mm. Echo Dot presenta un design con una forma circolare e una finitura in tessuto sempre disponibile nei colori grigio chiaro, melange e antracite.

Un po’ differente è Echo Spot. Disponibile in bianco o nero, al riconoscimento vocale affianca uno schermo circolare che permette ad Alexa di mostrare delle cose. Le dimensioni e l’angolo visivo dello schermo rendono Echo Spot ideale per l’utilizzato su una scrivania o su un comodino per accendere e spegnere le luci intelligenti compatibili, controllare che tempo fa o che ore sono, svegliarsi con la musica e altro.

Amazon-Echo-Spot

In questo senso, va sottolineato che Alexa permette di definire parole o frasi che attivano una serie di comandi in successione. Così, per esempio la mattina si può impostare un unico comando per far partire il termostato, leggere le notizie, ascoltare l’oroscopo e accendere la macchina per il caffè. Per quest’ultima operazione è necessario un dispositivo come Smart Plug. Si tratta di una spina intelligente che consente di controllare le luci, i ventilatori, la macchina del caffè e altro ancora usando soltanto la voce.

Amazon-Smart-Plug

Attraverso la praticità aggiunta dello schermo di Echo Spot si potranno vedere in tempo reale le immagini da una videocamera connessa dal giardino o dal terrazzo, o vedere chi ha suonato alla porta di casa, utilizzando le Skill per Casa Intelligente create da NETGEAR, myDlink, Ring, Logicircle e altro.

 

Fonte: 01net