Qual è la differenza tra pressione e potenza sonora

Daniele Zanella, Business Development Manager Home Comfort per Italia e Grecia di Electrolux Appliances S.p.A.
Daniele Zanella, Business Development Manager Home Comfort per Italia e Grecia di Electrolux Appliances S.p.A.

Un aspetto da evidenziare ai clienti che vogliono acquistare un climatizzatore è la rumorosità, che – come ci spiegano i tecnici di Electrolux – viene misurato in decibel (dB, pari a un decimo di Bel).

La rumorosità viene usualmente espressa con due parametri, legati tra loro ma con caratteristiche differenti.

La “pressione sonora”, che misura il livello di rumorosità percepito dal nostro orecchio, viene valutata in determinate condizioni ambientali e a una certa distanza dalla sorgente.

La “potenza sonora”, invece, che deriva direttamente dall’energia emessa dalla sorgente ed è indipendente dalla posizione della fonte rumorosa. A ogni velocità del condizionatore vengono quindi associate una potenza e una pressione sonora.

In particolare, sull’etichetta energetica viene riportata la potenza sonora alla massima velocità di funzionamento del prodotto, mentre tutti i produttori comunicano nei propri materiali divulgativi la minima pressione sonora, ossia il livello minimo di rumorosità percepito dall’orecchio dell’utente in condizioni standard.