OPTIME al Workshop di EucoLight a Bruxelles

Il prossimo 17 ottobre a Bruxelles Eucolight – European Association of lighting WEEE compliance schemes – organizzerà il Workshop on Online Sales of Non-Compliant Products sulla vendita online di prodotti non conformi alla legge: l’evasione fiscale e la non conformità degli standard di sicurezza e agli obblighi di riciclaggio sono alcuni dei principali problemi delle vendite online fraudolente

Secondo Marc Giraud, segretario generale di Eucolight, «l’economia digitale è un mercato che ha creato aspettative molto positive ma, nel contempo, secondo un rapporto dell’OCSE, sta sollevando preoccupazioni per la vendita illegale di prodotti. Il settore dell’illuminazione è particolarmente influenzato dalle caratteristiche dei suoi prodotti: sono generalmente piccoli, leggeri e facili da distribuire. D’altro canto, si tratta di un problema che si sta diffondendo in qualsiasi area di attività».

Durante il Workshop, Davide Rossi – nella veste di presidente di OPTIME – presenterà la relazione dal titolo “Market Surveillance of online sales: the filed experience of observatory OPTIME in Italy”. «Un ringraziamento particolare a Ecolamp che ha creato le condizioni perché Optime potesse venire invitata a portare la propria testimonianza e le proprie proposte in questa sessione di lavori di altissimo livello.
La crescita vertiginosa dell’e-commerce rappresenta una grande opportunità per imprese e consumatori, ma allo stesso tempo implica rischi senza precedenti: OPTIME è un’iniziativa congiunta che raggruppa produttori, rivenditori (online e offline), consorzi di RAEE e altre parti interessate che lavorano insieme per creare consapevolezza, indagare sulle anomalie e supportare le attività di repressione da parte delle Autorità competenti.
Essere presenti a questo incontro dimostra che, nonostante la recente costituzione, la Federazione OPTIME è già riconosciuta anche a livello internazionale come organismo autorevole, e forse anche come esempio di una collaborazione possibile tra tutti i player della filiera che si riconoscono nei valori imprescindibili della legalità e della concorrenza leale tra imprese», ha commentato Rossi.