Chigo alla conquista del mercato consumer

Federico Boggio Sella, amministratore e direttore commerciale di Sunebo
Federico Boggio Sella, amministratore e direttore commerciale di Sunebo

Chigo è un grande gruppo industriale con una specializzazione ventennale nella produzione di climatizzatori e prodotti per l’home comfort. Notevole vantaggio competitivo di questa realtà è la realizzazione nei propri stabilimenti della gran parte dei componenti necessari alla costruzione degli apparecchi, compresi i compressori, il che garantisce un costante controllo del livello di qualità delle gamme.
Fondato in Cina nel 1994, Chigo ha saputo sviluppare un approfondito know-how, accrescendo anno dopo anno il proprio business e la propria presenza nel mondo.
Ampliando costantemente la gamma dei prodotti, il Gruppo è riuscito a soddisfare tutte le esigenze peculiari di numerosi mercati esteri, adeguando la produzione alle normative locali per garantire apparecchi a norma, sicuri e sempre più efficienti. All’avanguardia nel settore, il Gruppo è stato pioniere nella creazione di climatizzatori con tecnologia Smart Cloud.
La produzione è sottoposta a severi controlli di qualità e ha ottenuto numerose certificazioni specifiche per entrare in 200 paesi.
Dal 2002, i prodotti Chigo sono approdati in Italia grazie a Sunebo, distributore esclusivo per la Penisola che, attraverso una partnership con Pyramid Italia, ha esteso con successo la distribuzione del brand anche nel canale elettrodomestici, come racconta in questa intervista Federico Boggio Sella, amministratore e direttore commerciale di Sunebo.

Quali sono le tappe fondamentali della storia di Chigo? Come è strutturato attualmente il Gruppo a livello globale?
Il Gruppo Chigo Air Conditioning è stato fondato nel 1994 in Cina. Quotato alla borsa di Hong Kong, è attualmente un player mondiale nella produzione di sistemi di climatizzazione e refrigerazione e impiega nel suo staff 16.000 persone. Il Chigo Industrial Park, situato a Guangzhou (ex Canton), si estende su un’area di 3 milioni di metri quadrati ed è il cuore della produzione del Gruppo, che nei suoi 50 stabilimenti realizza anche circa il 90% della componentistica necessaria alla produzione dei climatizzatori, che avviene con un avanzato sistema di controllo ERP.
Chigo realizza mediamente 10 milioni di set per la climatizzazione ogni anno e 3 milioni di compressori. Il suo centro di Ricerca e Sviluppo ha depositato più di 150 brevetti supportati da laboratori per test e prove, dotati di oltre 300 apparecchiature di test e controllo. Ogni anno, il Gruppo investe circa 90 milioni di dollari USA in attività di R&D.
Sunebo è il distributore esclusivo per l’Italia dei prodotti Chigo. Recentemente la società ha stretto una partnership con Pyramid Italia, agenzia per la distribuzione degli articoli del brand nel settore Eldom/Consumer.

In quanti Paesi opera Chigo?
Il marchio Chigo è presente in oltre 150 paesi nel mondo, con quote di mercato significative in tutti i Continenti e, in particolare in Nord America, Medio Oriente, Asia, Europa e Africa.
Il Gruppo collabora con grandi player della climatizzazione, come Mitsubishi, LG, Daewoo, Hyundai, Carrier e Vaillant. Per raggiungere numerosi mercati del mondo, i prodotti Chigo sono stati approvati dai principali enti di certificazione internazionali, come CCC, UL, CSA, CB, TUV, GS, SAA, e rispettano le principali normative internazionali ed europee, quali CE, RoHS, WEEE.

In Italia i prodotti del Gruppo sono distribuiti da Sunebo. Come opera l’azienda, da quanti anni è attiva e quali sono le strategie adottate negli ultimi anni?
Il marchio Chigo è distribuito da Sunebo dal 2002, quindi da circa 16 anni. All’inizio la strategia attuata era rivolta alla produzione per conto terzi e all’ambito del private label, mentre ora ci siamo focalizzati sulla promozione del brand. A tale scopo è stato firmato un accordo decennale con l’attore cinese Jackie Chan, nostro portavoce ufficiale.
Il gruppo Sunebo ha una lunga storia alle spalle. Nasce infatti nel 1964, da una joint-venture paritetica tra la società Ambra (società fondata dall’Ing. Quintino Boggio Sella nel 1921), e la Magic Chef di Cleveland – Tenesse – USA (società attualmente del gruppo multinazionale americano Maytag – Whirlpool).
In una prima fase, l’attività era concentrata nella produzione di frigoriferi e cucine a gas presso lo stabilimento di Ciriè a Torino. Nel 1978 Sunebo e gruppo Zerowatt, famoso produttore italiano di lavabiancheria, costituiscono un’altra joint-venture fino al 1984, quando Zerowatt viene acquisito dal Gruppo Candy e Sunebo diviene una società di ingegneria indipendente.

Che ruolo riveste l’Italia nei piani di sviluppo del Gruppo Chigo?
L’Italia è il principale mercato per la climatizzazione in Europe. Per questo motivo il Paese rappresenta un mercato significativo per la strategia di sviluppo del Gruppo.
Qui, come all’estero, perseguiamo una strategia multicanale, con una politica di protezione prezzi di vendita al pubblico. Non operiamo nel canale online direttamente.

Quali sono i vostri prodotti di punta destinati all’Italia?
I prodotti di punta sono quelli tipici della gamma residenziale, mono split, portatili e deumidificatori. La gamma che proponiamo è di qualità professionale e spazia dal piccolo deumidificatore da 12 litri fino al grande impianto con sistema VRF da 250 kW. L’obiettivo è quello di rispondere alle esigenze della grande distribuzione con prodotti innovativi ma anche con un elevato livello di servizio. Tra i vantaggi che possiamo offrire possiamo annoverare la garanzia sui nostri apparecchi, estendibile fino a 4 anni, a testimonianza dell’ottima qualità dei prodotti. Inoltre, disponiamo di una rete di centri assistenza Chigo autorizzati in Italia che conta circa 250 tecnici e copre tutto il territorio nazionale, isole comprese.

Quali progetti avete per il prossimo futuro?
Chigo manterrà salda la sua specializzazione nel settore della climatizzazione e dell’home comfort, settori nei quali proseguirà ad accrescere il proprio know-how e a portare innovazione di prodotto.
Il Gruppo dispone anche una divisione per la produzione di frigoriferi e prodotti del Freddo, che per il momento non sono ancora distribuiti in Italia.

 

Leggi l’intervista integrale sul numero di settembre della rivista.