Grande successo ieri sera per la presentazione di  Atelier Appliances – Match It 2019 (MiCo Milano, 9-10 maggio 2019), la prima manifestazione internazionale dedicata al mondo della componentistica, che si propone come un’opportunità unica per produttori di componenti, accessori, attrezzature, servizi e subforniture di incontrare i Top Buyer internazionali dell’Appliances (produttori, uffici tecnici, R&S, designer, studi progettazione …).

Ivo Nardella, Amministratore Delegato Gruppo Tecniche Nuove
Ivo Nardella, Amministratore Unico Gruppo Tecniche Nuove

L’evento, tenutosi presso il Palazzo della Cultura di Milano di Tecniche Nuove, è nato con la volontà di creare un primo momento di confronto tra i professionisti della filiera, come ha sottolineato Ivo Nardella, Amministratore Unico Gruppo Tecniche Nuove, che durante il suo intervento d’apertura ha evidenziato anche la vocazione internazionale del Gruppo Editoriale e delle imprese italiane presenti in sala.
«Siamo orgogliosi di poter riunire oggi le eccellenze italiane nel settore della componentistica domestica e professionale, perché siamo da sempre al loro fianco. Abbiamo pensato che mancasse in Italia un momento di confronto e networking tra i player del settore Appliances e l’Industria: da questa riflessione nasce l’idea di MatchIt Atelier Appliances che si propone come un appuntamento per riflettere sulle sfide del settore e guardare oltre il nostro mercato».

Fabrizio Sala, Vicepresidente e assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione della Regione Lombardia
Fabrizio Sala, Vicepresidente e assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione della Regione Lombardia

A seguire, c’è stato l’intervento di Fabrizio Sala, Vicepresidente e assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione della Regione Lombardia che ha presentato il “Modello Lombardia”, sottolineando l’importanza del confronto continuo tra istituzioni e mercato. «Un’azienda italiana all’estero su tre è lombarda, nel 2017 abbiamo superato i 120 miliardi di euro di beni esportati e nel primo trimestre del 2018 le esportazioni lombarde sono cresciute del 7,9%. La Regione Lombardia ha stanziato 40 milioni di euro per l’internazionalizzazione delle imprese e stiamo incentivando la creazione di piccole imprese multinazionali chiamate alla multilocalizzazione».

Massimo Moscati, Direttore Editoriale Divisione Home Appliances
Massimo Moscati, Direttore Editoriale Divisione Home Appliances

Partendo da questo spunto di riflessione, Massimo Moscati (direttore delle riviste hafactory e eldomtrade, media partner dell’iniziativa) ha presentato in anteprima i dati della ricerca Outlook Household Appliances sul comparto degli elettrodomestici, condotta nel mese di giugno da GRS Ricerca e Strategia per Senaf, su un campione di circa 150 aziende italiane del settore degli Elettrodomestici.

I dati più significativi che emergono dall’Osservatorio riguardano i settori formazione, export e innovazione. Il 52% delle aziende campione investono fino al 10% del proprio fatturato in formazione, ma solo il 29% di loro impegna in formazione tra 11 e 30 ore (contro le 21 ore di media delle aziende italiane). Per quanto riguarda l’export la media del fatturato generato dalle vendite sui mercati esteri da parte delle aziende intervistate – nella forbice dal 45% al 70% della produzione – è solo del 19,7% contro il 51,2% raggiunto in altri settori (secondo un report Unioncamere/Mediobanca 2017). Un dato molto positivo quello che emerge nel settore Ricerca e Sviluppo: nel comparto l’investimento va dall’1 al 10% per il 52,7% degli intervistati e il 36,9% delle aziende campione si percepisce in linea con le competenze richieste rispetto allo stato attuale del processo di Industria 4.0. La percentuale sale al 65% quando si parla di trasformazione digitale. Il 78% delle aziende campione infine esporta i propri componenti in Europa Centro Occidentale, ma il comparto export rivela dati con grandi potenziali di crescita.

Giorgio De Michelis, dell’Università degli Studi di Milano Bicocca
Giorgio De Michelis, dell’Università degli Studi di Milano Bicocca

Il Professor Giorgio De Michelis, dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, ha ipotizzato lo scenario del prossimo futuro nel settore dell’elettrodomestico, che dovrà essere sempre più smart, connesso e tecnologico.

Emilio Bianchi, Direttore generale di Senaf

Emilio Bianchi, Direttore generale di Senaf (Gruppo Tecniche Nuove) è entrato nei dettagli dell’evento, che nasce per offrire momenti di incontro/confronto tra operatori, buyer e produttori del settore Appliances.

Per questo motivo, nel corso dei due giorni di esposizione ci saranno incontri one to one di lavoro e momenti di approfondimento con contenuti dedicati a temi come mercato mondiale, innovazione, tendenze, design, energia e sostenibilità.

Prima della conclusione dell’incontro, c’è stato un ultimo intervento di Andrea Carinato, responsabile commerciale, che ha ripercorso l’evoluzione del mercato, sottolineando ulteriormente l’importanza che l’export ha avuto nello sviluppo delle imprese italiane.

La serata si è conclusa al quindicesimo piano del Palazzo della Cultura di Tecniche Nuove dove c’è stato un primo confronto tra aziende del prodotto finito (tra cui Whirlpool, Candy Group, Kärcher, Samsung, Haier, Elica, Gruppo Vestel) e le aziende di componenti (tra cui Sabaf, Oldrati, Seristampa, TE Connectivity, Ipea, Piciesse, Caminada, Patelec, Vamptech, Somipress, Siemens-Infineon, Gitronica, CMI-Hinges, Rold, Sifim, Sisme…).

All’evento erano presenti anche i rappresentanti delle associazioni di categoria, tra cui Davide Rossi (DG) e Andrea Scozzoli (Presidente) di Aires e Marco Imparato, direttore generale di APPLiA Italia.

 

Per informazioni: atelierappliances@senaf.it