Wall++, il muro intelligente

 

Grazie a una speciale pittura, nelle case e negli uffici saremo circondati da pareti intelligenti che ci permetteranno di controllare luci, televisione, elettrodomestici e videogame con dei semplici gesti.

Presentato ad aprile a Montreal, Wall++ è il frutto del lavoro dei ricercatori dell’Università americana Carnegie Mellon, in collaborazione con Disney.

«I muri sono di solito la superficie più grande di una stanza, ma li usiamo solo come divisori, o al massimo per appoggiarvi scaffali e appendervi quadri – ha detto Chris Harrison, della Carnegie Mellon University, all’Ansa – Quando l’Internet of Things diventerà realtà i muri potranno diventare parti attive dei nostri ambienti di vita e di lavoro».

Tutto ciò sarà possibile in un futuro non troppo lontano in cui negli smart building anche le pareti saranno intelligenti grazie a una speciale vernice conduttiva a base di acqua e particelle di nichel. Costerà circa 20 dollari al metro quadrato e sarà in grado di trasformare le pareti in uno schermo tattile, per tracciare il tocco degli utenti, e in un sensore elettromagnetico per rilevare e tracciare altri dispositivi elettrici e gli elettrodomestici.